Bobbio: "non voterò mai per Maresca". E' troppo di sinistra - Il Sovranista

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

mercoledì 20 maggio 2020

Bobbio: "non voterò mai per Maresca". E' troppo di sinistra

A pochi mesi dalle elezioni regionali della Campania, nella coalizione di centro destra anarchia, caos, divisioni, incomprensioni, regnano sovrani. La quadra che si era raggiunta intorno al nome di Stefano Caldoro, indicato da Forza Italia ed accettato dagli alleati Fratelli d'Italia e Lega è ormai un lontano ricordo.
A sostenere le ambizioni dell'ex governatore Caldoro è rimasta Forza Italia e qualche lista minore del centro destra come la Democrazia Cristiana per le autonomie di Gianfranco Rotondi e i socialisti del Nuovo Psi.
La Lega, primo partito della coalizione di centro destra in Campania alle ultime europee grazie al 19,21% dei consensi, vorrebbe scegliere il candidato governatore puntando su un proprio candidato o su un nome proveniente dalla cosiddetta società civile come quello del magistrato Catello Maresca.
Anche Fratelli d'Italia gradirebbe un candidato governatore da Stefano Caldoro ed indica come propria prima scelta il Questore della Camera dei Deputati Edmondo Cirielli.
Un candidato dall'ottimo curriculum: carriera parlamentare ventennale, due volte consigliere regionale, esperienza amministrativa in qualità di Presidente della Provincia di Salerno, ufficiale dei carabinieri.
In seconda istanza, ai conservatori e sovranisti di Fratelli d'Italia andrebbe bene anche il magistrato Catello Maresca, come ha precisato ieri, alla stampa nazionale e locale, il senatore Antonio Iannone, commissario regionale di Fratelli d'Italia in Campania.
L'eventuale candidatura nelle file del centro destra del magistrato Catello Maresca, dotato di una forte identità a sinistra, costituirebbe un qualcosa di clamoroso e per certi versi anche contro natura. Una candidatura che troverebbe sicuramente ostacoli da parte di diversi settori del variegato mondo del centro destra, dagli irriducibili della destra sociale ai garantisti senza se e senza ma.
Tra i primi a scagliarsi contro una eventuale candidatura di Catello Maresca nelle file della coalizione di centro destra è il magistrato Luigi Bobbio, ex sindaco di Castellammare di Stabia popoloso comune della città metropolitana di Napoli, e Senatore della Repubblica nella XIV legislature nella fila della destra di governo incarnata dalla allora Alleanza Nazionale che dalla sua pagina Facebook dichiara: ve lo dico adesso, a futura memoria: se il centrodestra lo candida in Campania, Catello Maresca non avrà il mio voto e gli levero' tutti quelli che potrò orientare.

D'altronde far accettare come governatore della Campania per la coalizione di centro destra il magistrato Catello Maresca dalla chiara identità politica di sinistra sarà davvero impresa ardua per la Lega e per Fratelli d'Italia.
Chi vivrà, vedrà.












Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3