Catania è Patria, "dopo emergenza sanitaria è disastro sociale.Gli aiuti siano continui." - Il Sovranista

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

venerdì 15 maggio 2020

Catania è Patria, "dopo emergenza sanitaria è disastro sociale.Gli aiuti siano continui."

A fronte di 16 mila richiesta per il bonus spesa soltanto 6000 card sono state erogate dal comune. Succede a Catania, antica città portuale sulla costa orientale della Sicilia ai piedi dell'Etna abitata da oltre 310 mila abitanti.
A lanciare il grido d'allarme è l'associazione identitaria e sovranista Catania è Patria che si impegna di sostegno alle famiglie in difficoltà attraverso i servizi di raccolta di generi alimentari e servizio spesa a domicilio, come ci spiega il portavoce Simone Granata, in una nota, diffusa alla stampa, che riportiamo integralmente.

L'associazione civica "Catania è Patria" denuncia l'insufficienza degli aiuti per la popolazione etnea.
"A fronte di oltre 16.000 richieste per i bonus spesa soltanto 6.000 card sono state erogate - dichiara il portavoce Simone Granata - ma sono aiuti che non bastano. Si contano invece appena 4.000 pacchi spesa distribuiti sulla base dei dati resi noti a fine aprile, una campagna molto sponsorizzata ma lontana dalla realtà."
Vengono contestati anche i criteri di accesso al sostegno stabiliti dal Comune e dai Servizi Sociali.
"L'emergenza sanitaria nazionale ha colpito tutti, dalle frange già deboli alla classe media; non si può tenere conto del reddito percepito nel 2019, bisogna estendere a chiunque. Durante la nostra attività di distribuzione di aiuti abbiamo raccolto la disperazione di tanti catanesi che ancora attendono la cassa integrazione in deroga, di diversi commercianti ridotti al lastrico da tasse, utenze e tributi da pagare, da chi ieri aveva un lavoro ed oggi non lo ha più."
"Prima dell'emergenza - conclude Granata - sostenevamo attivamente una decina di famiglie in difficoltà, oggi ne aiutiamo cinquanta e tantissime altre chiedono il nostro sostegno. Il nostro dovere morale è restare al loro fianco, quello dell'amministrazione cittadina dovrebbe essere compiere un atto d'amore per questa gente investendo risorse per sostenere tutta la popolazione in difficoltà almeno fino a fine anno."

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3