Cosenza, Calabria prima di tutto organizza il funerale della dignità uccisa da burocrati e governanti - Il Sovranista

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

lunedì 18 maggio 2020

Cosenza, Calabria prima di tutto organizza il funerale della dignità uccisa da burocrati e governanti

Nella notte tra domenica 17 e lunedì 18 i militanti del movimento identitario La Calabria prima di tutto hanno riempito la città di Cosenza di manifesti funebri comunicati la morte della dignità dei cittadini calabresi.
Il senso di questa iniziativa, ci viene chiarito, con maggiori dettagli, da una nota, diffusa dalla sezione cosentina del movimento politico La Calabria prima di tutto  che pubblichiamo integralmente.



Abbiamo riempito la città di manifesti funebri comunicando la “morte” della dignità dei cittadini calabresi e in particolare di quelli cosentini che hanno subito una doppia beffa: prima lasciati da soli, senza lavoro e senza sostegni, nei giorni del lock down e poi di nuovo abbandonati nella fase della ripresa, sommersi da carte bollate, regolamenti e linee guida contraddittorie. Nessuna traccia ancora, precisa La Calabria prima di tutto, della cassa integrazione di marzo (e siamo già quasi a giugno) e i piccoli imprenditori così come i gestori di bar e ristoranti si sono visti rifiutare i prestiti dalle delle banche, nonostante le promesse e rassicurazioni del governo. Eppure governo ed enti locali si accaniscono ancora su di loro con protocolli di sicurezza scritti da pretesi "esperti" che non hanno mai lavorato un giorno e che conoscono la realtà delle cose solo nella teoria, così stringenti da soffocare qualsiasi velleità di ripresa.
 Senza un vero sostegno, continua la nota del movimento identitario calabrese, alle imprese e un aiuto alle famiglie che ne risollevi la capacità di spesa, non ci sarà mai alcuna ripresa economica: al contrario, sarà lo sfracello totale.
Calabria prima di tutto è stanca di una classe politica inadeguata e non all'altezza dei bisogni e delle aspettative del popolo, ed è per questo che ha deciso di essere presenti su tutto il territorio regionale per dare voce alle migliaia di persone che si sentono abbandonate da uno stato lontano anni luce dai bisogni reali e concreti, convinti del fatto che in questo momento tutti i partiti politici si stanno dimostrando incapaci di farsi portatori delle esigenze dei cittadini.


Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3