Il 2 giugno di Lega e Fratelli d'Italia: in piazza, ma separati - Il Sovranista

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

sabato 16 maggio 2020

Il 2 giugno di Lega e Fratelli d'Italia: in piazza, ma separati

Il momento della protesta popolare è arrivato. Lega e Fratelli d'Italia hanno deciso di scendere in piazza contro il governo Conte "colpevole" di fare poco per aiutare gli italiani colpiti non solo dall'emergenza sanitaria ma anche dalla crisi economica.
L’appuntamento è fissato per il prossimo 2 giugno, giorno in cui si celebra la Festa della Repubblica, a Roma. Si tratterà della prima "mobilitazione" politica in piena pandemia. I due partiti di opposizione, però, hanno garantito che la manifestazione sarà svolta "in sicurezza" rispettando tutte le prescrizioni anti-contagio che saranno in vigore quel giorno.
Al momento, però, sembra che la protesta non sarà "unitaria". 

Salvini e Meloni, infatti, hanno convocato entrambi una manifestazione lo stesso giorno e senza accordarsi. Ancora dubbi sulla presenza in piazza di Forza Italia che, come più volte ha dichiarato Berlusconi nelle ultime settimane, ha garantito collaborazione all’esecutivo ma ha escluso qualsiasi accordo politico per un governo giallorosso azzurro.
Da tempo i leader dei due partiti sovranisti avevano evocato la possibilità di una chiamata in piazza degli italiani scontenti dall’azione di Conte. Ma tutto era stato rimandato anche per evitare di infrangere il lockdown. Ma con la "fase 2" tutto cambia, come ci racconta il collega Gabriele Laganà dalle pagine virtuale de Il Giornale con un interessante articolo che potete leggere integralmente cliccando qui

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3