La lettera di Salvini al Presidente Mattarella: a Catania chiedo un processo giusto - Il Sovranista

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

venerdì 22 maggio 2020

La lettera di Salvini al Presidente Mattarella: a Catania chiedo un processo giusto


Matteo Salvini, leader indiscusso della Lega, aspirante candidato premier alle prossime elezioni politiche per la coalizione di centro destra,  ha scritto al presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che è anche presidente del Consiglio superiore della Magistratura, invocando un «giusto processo» nell'udienza che lo vedrà protagonista ad ottobre, presso il Gup del tribunale di Catania, per l'accusa di sequestro di persona. La contestazione risale ai fatti del 27 luglio scorso, quando Salvini, a quel tempo ministro dell'Interno del primo governo Conte, aveva disposto il divieto di attracco della nave Gregoretti, che aveva a bordo 131 immigrati. Il sì al processo è arrivato dopo il via libera del Senato che aveva votato l'autorizzazione a procedere dopo la richiesta del Tribunale dei ministri.
La missiva è stata inviata al Quirinale nel giorno in cui il quotidiano La Verità, diretto da Maurizio Belpietro, parla di una chat privata in cui alcuni magistrati nei loro colloqui privati concordavano su come attaccare Salvini. 

Come noto, a ottobre inizierà l’udienza preliminare innanzi al Gup presso il Tribunale di Catania ove il leader leghista è chiamato a rispondere dell’ipotesi di sequestro di persona per fatti compiuti nell’esercizio delle  funzioni di Ministro dell’Interno.
Salvini nel corso della lettera, si appella al ruolo istituzione di Sergio Mattarella, di Presidente della Repubblica e del CSM affinché mi venga garantito, come deve essere garantito a tutti i cittadini, il diritto ad un processo giusto, davanti a un giudice terzo e imparziale. L'articolo de La Verità, sottolinea Salvini, documenta uno scenario gravissimo». "E' innegabile, aggiunge il leader dell'opposizione  che la fiducia nei confronti della magistratura adesso vacilla al cospetto delle notizie sugli intendimenti di alcuni importanti magistrati".

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3