L'alluvione di Sarno 22 anni dopo. Il ricordo di Gioventù Nazionale - Il Sovranista

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

martedì 5 maggio 2020

L'alluvione di Sarno 22 anni dopo. Il ricordo di Gioventù Nazionale


Tra il 5 ed il 6 maggio di di ventidue anni fa, ci fu un movimento franoso di vaste dimensioni, dovuta da una forte pioggia, che colpì i comuni di Sarno, Bracigliano, Siano, Quindici e San Felice a Cancello causando la morte di 160 persone.
A ricordare il triste evento che colpì comuni della provincia di Avellino, Salerno e Caserta, trentadue anni dopo, è Gioventù Nazionale, l'organizzazione giovanile di Fratelli d'Italia come dimostra un post pubblicato da Roberta Salerno, responsabile regionale di Gioventù Nazionale, sulla propria pagina Facebook che riportiamo integralmente.

Era il 5 maggio del 1998.

Un fiume di fango entrò nelle case, travolgendo tutto ciò che incontrava.
Nel solo comune di Sarno, la frana spezzò 137 vite.

Frequentavo le scuole elementari quando, pochi giorni dopo, ci portarono in "gita" a Quindici.
Ricordo ancora benissimo lo strazio che si percepiva da quel silenzio angosciante delle case distrutte, col pavimento di terra e le tavole perfettamente apparecchiate, ancora intatte.

Sarno fu invece la città della mia adolescenza.
Andavo a scuola ad Episcopio, la frazione più colpita dalla frana.
Lì ho appreso tante storie, come quella di Roberto, ragazzo di 22 anni, rimasto tre giorni sotto al fango e alle macerie della sua casa, col volto e l'anima segnati da quel che fu.

Il mio ricordo oggi va alle vittime del 5 maggio, e a tutti coloro che portano ancora il fango negli occhi e sul cuore.


Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3