Piscitelli(Fdi): dal Coronavirus ci ha salvato il Padreterno non il governatore De Luca - Il Sovranista

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

sabato 30 maggio 2020

Piscitelli(Fdi): dal Coronavirus ci ha salvato il Padreterno non il governatore De Luca


Da una parte pezzi del centro destra pronti a cambiare casacca, pur di sostenere, alle prossime regionali, magari con la classica lista civica fai da te, il governatore Vincenzo De Luca, dall'altra parte esponenti della sua squadra che lo mollano per abbracciare o riabbracciare il centro. D'altronde  la politica, anche in Campania, è  come il calcio mercato, aperto  tutto l'anno, per cui si può  passare da sinistra a destra e/o viceversa con facilità assoluta.
È  il caso di Alfonso Piscitelli, consigliere regionale eletto nel collegio elettorale di Casera con Campania im rete, una lista civica che sostenne il candidato governatore Vincenzo De Luca, che dopo quasi 5 anni di leale sostegno al governo di centro sinistra si riscopre di centro destra, addirittura sovranista, ed aderisce ai conservatori e sovranisti di Fratelli d'Italia, intervistato dalla collega Loredana Le Rose per Cronache di Napoli.
Intervista  di cui riportiamo fedelmente alcune domande e risposte.

Dal centro destra al centro sinistra, consigliere: un cambio di casacca deciso.
Non è un cambio di casacca.Vengo da 20 anni in Forza Italia, sono stato anche sindaco di Forza Italia. Poi è successo che prima di candidarmi alle regionali,  cinque anni fa, ebbi delle incomprensioni con i vertici di allora( che sono gli stessi di addesso ndr) e decisi di appoggiare De Luca attraverso una lista civica. Sono stato leale e trasparente nei confronti del governatore. Ho lasciato la maggioranza dopo diversi colloqui con lui e gli avevo detto cosa non andava bene. Questa di Fratelli d'Italia è  una scommessam di solito si oassa dall'opposizione alla maggioranza e non viceversa. Ma la sintonia con De Luca si è spezzata da tempo, non a caso io non ho votato la legge di bilancio regionale.

Ha cercato lei un contatto con Fratelli d'Italia? Come mai proprio con il partito di Giorgia Meloni?
Lavoravo ad un movimento civico per presentare liste in ogni provincia ma era giusto tornare nel centro destra, in Fdi che è il partito più vicino a me, cosi ho cercato di averr un primo approccio e mi hanno accettato.

Quasi sicuramente si voterà a settembre quando le direttive anti contagio da Covid 19 non permetteranno lo svolgersi di una campagna elettorale. Come proporsi ai cittadini?
Fino ad ora ci hanno chiusi dentro per decreto. A De Luca ha giovato lo spazio occupato in questa fase e per questo pensiamo di dover avere la possibilità di andare in giro a raccontare tutte le deficienze che ci sono state in 5 anni di amministrazione oltre che nell'affrontare l'emergenza. Se non lo permettesero sarebbe un grave attentato per la democrazia. Io farò campagna elettorale per raccontare agli elettori che non ci ha salvati De Luca, ma il Padreterno e probabilmente alcuni fattori ambientali. Il peggio non lo hanno evitato i decreti che si sono basati su principi elementari di sanità pubblica.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3