Regionali Campania, Maresca nome della sinistra. L'amara verità del Quotidiano del Sud - Il Sovranista

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

lunedì 25 maggio 2020

Regionali Campania, Maresca nome della sinistra. L'amara verità del Quotidiano del Sud

Catello Maresca, nome della sinistra. L'amara verità del Quotidiano del Sud, edizione di Salerno, diretto dal collega Andrea Manzi,di cui mi onoro saltuariamente di collaborare sulla candidatura alla carica di governatore del magistrato e scrittore per la coalizione di centro destra nonostante un chiaro imprentig di sinistra, anche radicale, sottolineato anche nella prima pagina del Quotidiano del Sud edizione di Salerno, oggi in edicola, dove viene precisato che ampi settori progressisti non deluchiani sono schierati con il magistrato.
In virtù di ciò, da modesto giornalista pubblicista, da appassionato di vicende politiche non comprendo il gradimento di Mara Carfagna sul suo nome quale governatore per il centro destra ed il silenzio assenso di Lega e Fratelli d'Italia. Solo in parte, mi viene in soccorso, l'opinione del collega Alessandro Mazzetta, pubblicata sul numero di lunedì 25 maggio del Quotidiano del Sud in virtù del quale il giudice sarebbe un riferimento per tutti i moderati senza una guida oltre che come un colpo di genio del centro destra  preoccupato dall'improvvisa impennata di consensi del governatore De Luca.

Il giudice sarebbe un riferimento per tutti i moderati senza guida
di Alessandro Mazzetti 

Per qualsiasi studioso,analista o semplice appassionato di politico il caso Maresca rappresenta un fertile e affascinante campo d'indagine e d'analisi. Perciò non meraviglia che nelle sezioni politiche dei quotidiani nazionali la prestigiosa figura del magistrato riesca a contendere le prime pagine ai recenti scandali che hanno colpito in mondo massiccio l'intero comparto giustizia dello Stato Italiano.
Impresa ciclopica se si considera il profondo impasse o vero e proprio black out del sistema giudiziario italiano che vede coinvolti a vario titolo e per svariati motivi il ministro, il Csm e addirittura l'Anm.
Insomma un vero e proprio guazzabuglio giudiziario all'italiana. Cosi per ironia del destino proprio un magistrato di grande fama ed indubbio valore riesce in accezione positiva a contendere le prime pagine dei giornali proprio ai suoi colleghi e capi. E' proprio vero che Dio ha un forte senso dell'umorismo o per dirla in modo meno prosaico utilizzando le parole di Papa Bergoglio il senso dell'umorismo è l'atteggiamento umano più vicino alla grazia di Dio.
Cosi la nomina di Maresca a possibile candidato a governatore possiamo leggerla come un vero e proprio colpo di genio che ha rivitalizzato uno spento centro destra preoccupato dall'improvvisa impennata di consensi del governatore De Luca, il quale, da vero e proprio animale politico ha personalizzato il periodo della pandemia facendo poderosamente risalire l'asticella del suo consenso personale giunto qualche mese fa al minimo storico.
Insomma una contro misura politica degna delle migliore strategie napoleoniche.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3