Rivoli, il vice sindaco leghista che derise "Bella ciao" si scusa. Il sindaco le toglie le deleghe a Istruzione e Cultura - Il Sovranista

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

sabato 2 maggio 2020

Rivoli, il vice sindaco leghista che derise "Bella ciao" si scusa. Il sindaco le toglie le deleghe a Istruzione e Cultura

Laura Adduce, vicesindaco  leghista di  Rivoli, comune di quasi 49 mila abitanti della città metropolitana di Torino,  sceglie il giorno del Primo Maggio, Festa dei lavoratori, per scusarsi con la propria città. «Chiedo scusa a tutti quanti voi e a quanti si sono sentiti offesi». Il vice sindaco  lo fa scegliendo la propria bacheca di Facebook così come, meno di una settimana fa, il 25 aprile, aveva fatto attaccando con un video la canzone simbolo del partigiani “Bella Ciao”, definendola una “canzoncina orecchiabile che mi ha fatto andare di traverso il pranzo».
 Una incredibile  caduta di stile, una non conoscenza della storia di questo Paese da parte della Adduce, che aveva provocato l’alzata di scudi di migliaia di persone della sua città: quasi 10 mila persone avevano apposto la propria firma in una petizione online che ne chiedeva le dimissioni da quel ruolo istituzionale.
Il giorno precedente, alla presenza di tutti i capogruppo, segretari ed assessori dei partiti di maggioranza, il sindaco Tragaioli le aveva tolto le deleghe a Istruzione e Cultura lasciandola nel suo ruolo di vice sindaco.




Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3