Rotondi critica Berlusconi sul 2 giugno :a che serve imboscarci tra i sovranisti? - Il Sovranista

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

giovedì 21 maggio 2020

Rotondi critica Berlusconi sul 2 giugno :a che serve imboscarci tra i sovranisti?



La scelta di andare in piazza il 2 giugno con Lega e Fratelli d'Italia non avrebbe convinto tutti in casa Forza Italia. Alcuni azzurri ritengono che seguire ora Matteo Salvini e Giorgia Meloni può solo penalizzare un partito che in queste settimane, sondaggi alla mano, starebbe risalendo la china grazie alla strategia politica di smarcamento dal fronte sovranista, come accaduto sul Mes e il Recovery Fund.

Quando Berlusconi si smarca dagli alleati Forza Italia risale, dice a mezza bocca un big azzurro, che ha sempre rivendicato l’identità e l’autonomia del movimento politico fondato da Silvio Berlusconi da Lega e Fratelli d'Italia, anche nei momenti più bui. Ai mal di pancia legati all'iniziativa del 2 giugno (che di certo, per ora, ha solo la data) si aggiungono i malumori dovuti alla bocciatura al
Senato delle mozioni di sfiducia individuale nei confronti del ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede: una battaglia politica persa, che finisce per ricompattare la maggioranza giallo rossa e rafforzare il governo Conte e lo stesso Guardasigilli. L’ex Dc e attuale vicepresidente del gruppo di Forza Italia alla Camera, Gianfranco Rotondi, si fa portavoce di questi malumori. ’Mi spiace, continua Rotondi, ma la decisione di Forza Italia di andare in piazza il 2 Giugno è sbagliata e cancella gli sforzi sovrumani di Berlusconi, al quale si deve la risalita nei sondaggi".
"L’elettorato premia la differenza, non l’omologazione: a che serve imboscarci tra i due partiti sovranisti?", si chiede Rotondi che aggiunge: ’E’ in arrivo una legge elettorale tutta proporzionale: davvero qualcuno pensa che i voti ce li daranno Salvini e Meloni?"

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3