Sofo(Lega), la libertà per Silvia Romano il sogno di Erdogan: islamizzare l'Africa - Il Sovranista

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

domenica 10 maggio 2020

Sofo(Lega), la libertà per Silvia Romano il sogno di Erdogan: islamizzare l'Africa

Oggi tutti gioiamo per la liberazione di Silvia Romano, la ragazza italiana tenuta prigioniera in Africa per un anno e mezzo e liberata ieri 9 Maggio nei pressi di Mogadiscio, in Somalia. Finalmente si conclude questo capitolo nel migliore dei modi e Silvia potrà tornare a casa per festeggiare la festa della mamma con la sua famiglia.
Tuttavia, è evidente che la liberazione della ragazza non si stata un atto di benevolenza da parte dei criminali somali che la tenevano prigioniera da più di 18 mesi. Fin da subito infatti sono iniziati a trapelare i primi dettagli sulla liberazione di Silvia, uno su tutti: sembra sia stato fondamentale l’intervento dell’intelligence turca. Proprio questo elemento, a mio avviso, merita attenzione più degli altri e richiede un approfondimento più attento.
E’ cosa nota da tempo, ormai, che il presidente turco Erdogan stia portando avanti una strategia imperialistica in Africa. Negli ultimi tempi, infatti, non solo ha appoggiato militarmente Al Serraj in Libia, ma ha anche investito molto in infrastrutture in Somalia trasferendo sul territorio anche ufficiali turchi per addestrare i militari locali, inoltre proprio sulle coste somale ha avviato operazioni per la ricerca e l’estrazione del petrolio.

L’Idea di Erdogan è chiara: ricostituire quello che fu l’impero ottomano. Basti pensare che le mire turche in Somalia hanno radici profonde che risalgono sino al Medioevo quando l’alleanza tra questi due popoli fu decisiva nella guerra tra Ajuran e Portogallo, come ci racconta Vincenzo Sofo, europarlamentare della Lega, eletto nel collegio meridionale in un interessante articolo pubblicato sul suo blog che potete leggere cliccando qui

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3