Calderoli attacca il governo: "Hanno barato, ma la loro fine è vicina" - Il Sovranista

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

venerdì 19 giugno 2020

Calderoli attacca il governo: "Hanno barato, ma la loro fine è vicina"

"Governo non balla, non fibrilla, semplicemente non esiste più, perché non ha più una maggioranza a sostenerlo. Oggi in Senato si sono salvati dal mio sgambetto
(la proposta di votare per alzata di mano sulla richiesta di non procedere all’esame degli articoli del decreto) solo barando, ricorrendo al Var, dopo due ore di paralisi, incertezza e confusione, per cambiare un voto che altrimenti avrebbe decretato la fine, riuscendo a ribaltare un 102 favorevoli e 105 contrari in un 104 favorevoli e 102 contrari, salvandosi per il rotto della cuffia".
Parole chiare, dirette, che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna, quelle scritte in una nota, diffusa alla stampa, da Roberto Calderoli, vice presidente del Senato ed esponente di primo piano della Lega che precisa: senza questo ribaltamento sarebbe affondato il decreto e il Governo... Poco male, si sono salvati oggi ma non dureranno ancora a lungo. Il premier Conte al posto che rinchiudersi a Villa Pamphilij farebbe bene a venire sempre in Parlamento, almeno finchè ha ancora una maggioranza... ma ormai manca poco...".

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3