Salvini: "troppi litigi, già solo nei Cinque Stelle.A settembre tanto vale andare a votare" - Il Sovranista

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

lunedì 15 giugno 2020

Salvini: "troppi litigi, già solo nei Cinque Stelle.A settembre tanto vale andare a votare"

"Se la notizia di oggi è il litigio Di Maio-Di Battista-Grillo-Conte c'è da mettersi le mani nei capelli. Se ogni giorno si deve andare avanti a litigi, visto che a settembre si voterà in sette regioni e si voterà per il referendum per il taglio dei parlamentari, tanto varrebbe votare anche per il nuovo Parlamento e per 5 anni si va avanti tranquilli". 
Parole chiare,dirette, che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna, quelle pronunciate da Matteo Salvini, leader indiscusso della Lega ospite della trasmissione radiofonica Non Stop News in onda su Rtl 102,5.
Il principale problema del Movimento Cinque Stelle, precisa Salvini, sono i troppi no. No alla Tav, no alle Olimpiadi, no alla riforma della giustizia, no alla flat tax. Con i no l'Italia non va avanti.
"Tra emendamenti, ordini del giorno e proposte varie avanzate per iscritto al governo dalla Lega, precisa Salvini, abbiamo superato quota mille, solo sulla scuola le proposte sono state più di cento. Conte, Bonafede, Azzolina ci hanno ascoltato con educazione ma il risultato concreto è stato zero".
"Ora dopo mille proposte in 4 mesi, dover fare un'altra passerella in una villa romana sarebbe stato frustrante" aggiunge con riferimento agli Stati Generali. Le proposte sono depositate in Parlamento, non saranno tutte intelligenti o geniali, però su mille proposte che non ne abbiano accolta nemmeno una, mi fa pensare che non abbiano voglia di ascoltarci".

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3