Il Talebano, basta propaganda: occorre un serio progetto identitario - Il Sovranista

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

lunedì 6 luglio 2020

Il Talebano, basta propaganda: occorre un serio progetto identitario

La recente puntata radiofonica di Mattino 104 che ha avuto come ospite Stefania Bonfiglio , ex esponente della Lega di Magenta, è stata un occasione per riflettere sulle progettualità metapolitiche nel nostro paese. Il termine metapolitica è un termine spesso mal compreso che evoca astrattezza avulsa dalla realtà. Il nazionalpopulismo, termine politologico che all’estero è spesso preferito al concetto di sovranismo, è certamente un fenomeno capace di incanalare politicamente delle istanze sociali snobbate o calpestate dalle forze definite di establishment, ma ha un deficit progettuale. Stefania Bonfiglio lo spiega bene nel suo intervento.
La Lega è un contenitore di successo nel raccogliere e interpretare le voci dei territori italiani ma ha il limite di faticare nella capacità di sviluppare una visione organica della società che si vuole cambiare. La mutevole linea del partito, l’impoverimento culturale rispetto l’era Bossi, la personalizzazione social nelle mani del leader rappresentano un limite. Fare cultura vuol dire elaborare concetti, visioni del mondo non con la spocchia intellettualistica volta a gratificazioni individualistiche, riproducendo cose dette da altri, ma sviluppando proposte concrete in un’ottica globale, come ci spiega il Talebano, il laboratorio politico culturale che opera attorno al progetto di una nuova aggregazione della destra politica italiana al fine di arrivare, in tempi brevi, alla nascita di un grande movimento identitario, in questo articolo, che potete leggere cliccando qui

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3