Salvini: noi eredi del Partito Comunista di Berlinguer - Il Sovranista

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

giovedì 9 luglio 2020

Salvini: noi eredi del Partito Comunista di Berlinguer




La Lega a via delle Botteghe oscure? Normale, perché «i valori di una certa sinistra che fu, quella di Berlinguer, adesso sono stati raccolti da noi».
Parole chiare, dirette, che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna, quelle pronunciate da Matteo Salvini durante "L'aria che tira" la trasmissione di approfondimento politico in onda su La 7 che non si scompone quando qualcuno gli ricorda il suo passato giovanile nelle file dei "comunisti padani" ed anzi Salvini, in perfetto stile futurista, dell'osare sempre più temerariamente, rivendica l'eredità del leader più amato della sinistra facendo infuriare il Partito Democratico.
D'altronde i valori di una certa sinistra, quella di Berlinguer, degli operai, degli insegnanti sono stati raccolti dalla Lega. Se chiude il Partito Democratico ed apre la Lega per Salvini è un bel segnale.
D'altronde come diceva tempo fa, Massimo D'Alema: "La Lega c'entra moltissimo con la sinistra, non è una bestemmia. Tra la Lega e la sinistra c'è forte contiguità sociale. Il maggior partito operaio del Nord è la Lega, piaccia o non piaccia. È una nostra costola, è stato il sintomo più evidente e robusto della crisi del nostro sistema politico e si esprime attraverso un anti-statalismo democratico e anche antifascista che non ha nulla a vedere con un blocco organico di destra.
Oggi per il Partito Democratico le parole di Salvini sono un affronto e si infuria anche chi non viene dalla tradizione squisitamente comunista, come Andrea Marcucci, capogruppo in Senato, di formazione liberale che dichiara: "non sono stato mai un militante del Partito Comunista Italia ma pensare che Salvini paragoni la Lega al partito di Berlinguer mi fa indignare. 
Non poteva non mancare l'attacco di Emanuele Fiano che dichiara: devono andare proprio male i sondaggi a Salvini per cercare di paragonarsi a Berlinguer. Un paragone fatto oggi, per via della sede in Botteghe Oscure che va orrore e pietà.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3