Il salto della quaglia di Domenico Biancardi: da Salvini a Renzi. Lo stupore di Fratelli d'Italia - Il Sovranista

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

venerdì 28 agosto 2020

Il salto della quaglia di Domenico Biancardi: da Salvini a Renzi. Lo stupore di Fratelli d'Italia

Da un Matteo all’altro: Domenico Biancardi, presidente della Provincia di Avellino, eletto con i voti del centro destra  si schiera con Italia Viva alle prossime elezioni regionali in Campania. Da ospite fisso agli eventi Lega in Campania, Biancardi, che è anche sindaco di Avella, appoggerà alle prossime regionali Enzo Alaia, consigliere uscente, eletto cinque anni fa nelle liste di Centro Democratico, partitino centrista guidato dall'eterno dc Bruno Tabacci ed approdato in  Italia Viva, ricandidato nella lista dei renziani nel collegio di Avellino.
Biancardi avrà fiutato l’aria di vittoria del centro sinistra e si è schierato con il governatore uscente della Campania. Non è il primo. E non sarà l’ultimo a riposizionarsi.
Un endorsment al consigliere regionale Alaia, reso pubblico dal presidente Biancardi sulle colonne de Il Mattino che ha trovato l'indignazione del coordinamento provinciale di Fratelli d'Italia che in una nota, diffusa alla stampa, ha espresso stupore per le dichiarazioni del presidente della Provincia di Avellino che in virtù  del suo ruolo, dovrebbe avere un atteggiamento super partes, essendo il rappresentante di una intera comunità, coacervo di appartenenze vigilate.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3