Salerno: con cori ed uno striscione gli antagonisti contestano Salvini - Il Sovranista

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

mercoledì 26 agosto 2020

Salerno: con cori ed uno striscione gli antagonisti contestano Salvini

"La Campania non si Lega. Il Sud non dimentica le offese". E' questa la classica  frase che si legge su uno degli striscioni che hanno accolto il leader della Lega, Matteo Salvini, in visita in Campania per le le prossime elezioni regionali in sostegno al candidato Presidente Stefano Caldoro.
La classica accoglienza da parte di una ventina di militanti della sinistra antagonista dei centri sociali che hanno aspettato l'arrivo del leader indiscusso della Lega, presente in città  per inaugurare la nuova segreteria provinciale del partito sita in piazza Malta.
"Salvini non è il benvenuto". "Buffone". "Salerno non si lega" gridano alcuni manifestanti. Un numeroso gruppo di persone, infatti, si è incontrato per contestare civilmente e pacificamente Salvini, intento a fare selfie con tanti sostenitori. L'unico risultato conseguito dai contestatori è  il traffico paralizzato.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3