Sapignoli(Lega), De Luca: un bluf mediatico buono a ridurre i posti letto negli ospedali - Il Sovranista

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

domenica 23 agosto 2020

Sapignoli(Lega), De Luca: un bluf mediatico buono a ridurre i posti letto negli ospedali


di Carlo Alberto Paolino

Incomincia ufficialmente la campagna elettorale che vede in lizza sette candidati alla presidenza della Giunta regionale della Campania che proveranno a togliere lo scettro al  presidente uscente Vincenzo De Luca.
 Una battaglia continua con metodologie diverse che vede da un lato il presidente uscente con il suo ormai famoso lanciafiamme e dall’altro lato un rivale che aspetta di stoccare il punto di fioretto. Grande novità di questa tornata elettorale sarà la presenza della Lega con il proprio simbolo, (Salvini Premier Campania), e con propri candidati alla carica di consiglieri tra ex sindaci ed assessori. Capolista della Lega la coordinatrice cittadina del partito di Napoli Simona Sapignoli nella circoscrizione Napoli, reduce da elezioni Europee che l’ha vista protagonista con un risultato di oltre 21mila preferenze risultando la candidata più eletta a Napoli, dopo Matteo Salvini.
La pasionaria della Lega non usa mezzi termini definendo De Luca un bluff mediatico che si è auto-dipinto come uno dei migliori governatori dell’emergenza Covid, sottolineando inoltre le numerosi liste a suo sostegno e la resurrezione di vecchi dinosauri della politica Campana. La Sapignoli incomincia la sua campagna elettorale da un posto emblematico che ha rappresentato tutta la problematica dell’emergenza Covid, l’Azienda Ospedaliera di Rilievo Nazionale "Antonio Cardarelli", che rappresenta un punto di riferimento in Italia non solo per il Meridione, ma per la penisola intera. Ricordando le denunce presentate da altri politici su irregolarità nei bandi nella costruzione di nuovi ospedali per poi proseguire su tutto il periodo del suo mandato evidenziando il periodo del commissariamento con l’accorpamento degli ospedali e l’apertura di un nuovo ospedale, (ospedale de mare), che ha provocato il licenziamento di novemila e trecento unità lavorative, una riduzione del personale che a messo a dura prova i comparti ospedalieri con turni allucinanti. La coordinatrice conclude attaccando duramente la gestione Coronavirus da parte del governatore che invece di costruire nuovi ospedali o almeno ristrutturare quelli già esistenti, ha ben pensato di ridurre solo i posti letto non spendendo neanche il finanziamento dello stato di oltre un miliardo di euro. Attribuendo ai cittadini campani la medaglia d’oro alla reale gestione dell’emergenza rispettando le regole evitando un espandersi del virus.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3