Strage Bologna, Fidanza (FdI): Sassoli si unisca a richiesta Meloni per desecretare atti - Il Sovranista

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

domenica 2 agosto 2020

Strage Bologna, Fidanza (FdI): Sassoli si unisca a richiesta Meloni per desecretare atti


"Leggo con rammarico le parole del presidente del Parlamento Europeo David Sassoli sulla strage di Bologna. A lui, e a troppi come lui, probabilmente non interessa il pieno raggiungimento della verità storica dei fatti, non interessa nemmeno che le vittime abbiano piena giustizia e non una verità di comodo, preconfezionata politicamente e perseguita in tutti questi anni senza tener conto delle tante evidenze che avrebbero suggerito di seguire piste alternative".
Parole chiare, dirette, che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna, quelle pronunciate da Carlo Fidanza capo delegazione di Fratelli d'Italia al Parlamento Europeo che precisa: 40 anni fa si decise che quella strage doveva essere fascista e si consegnò ai tanti Sassoli il compito di difendere quell'assunto ideologico.
Ci sarebbe piaciuto, precisa Fidanza, a 40 anni di distanza, con lacune ed ombre sempre più evidenti su indagini e sentenze, che il più alto rappresentante italiano nelle istituzioni europee parlasse da uomo delle istituzioni unendosi all'appello di Giorgia Meloni per desecretare tutti gli atti coperti da segreto di stato e fare luce una volta per tutte su quella stagione buia e sulla sua pagina buia quale fu la morte di 83 innocenti quel 2 agosto a Bologna.
"D’altra parte, conclude Fidanza, se le certezze di Sassoli e dei tanti come lui sono cosi   granitiche, perché opporsi alla più alta conferma possibile di quelle teorie?’

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3