Torino, tra i "furbetti del bonus" spunta la senatrice leghista Casolati proprietaria di una gioielleria - Il Sovranista

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

giovedì 20 agosto 2020

Torino, tra i "furbetti del bonus" spunta la senatrice leghista Casolati proprietaria di una gioielleria

Marzia Casolati, senatrice della Lega, proprietaria di una storica gioielleria a Torino, ha incassato il bonus di 1500 euro della Regione, il "Riparti Piemonte", destinato alle attività economiche costrette alla chiusura durante il lockdown. 
Passano  i giorni  ed aumentano i furbetti del partito di Salvini che hanno chiesto e ottenuto i bonus, che siano i 600 euro del governo o i contributi per le aziende come nel caso della senatrice Casolati, eletta in Parlamento nel 2018 ma militante leghista da decenni e ora sospesa dal partito.
Dopo aver ascoltato e verificato la posizione, come per i precedenti casi, è stato preso il provvedimento della sospensione per la senatrice Marzia Casolati". Lo rende noto il capogruppo della Lega al Senato, Massimiliano Romeo. "Anche se non è stato commesso alcun illecito, precisa Romeo, e il contributo è stato già da tempo completamente restituito, non è opportuno che parlamentari accedano a questo tipo di sussidio. Il provvedimento è stato già accettato e condiviso dalla diretta interessata".
La somma è stata riconosciuta a Casolati per la sua attività commerciale, la gioielleria Casolati, un negozio storico in Galleria Umberto I a Porta Palazzo, a Torino. 

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3