Viespoli: sull'autonomia del Veneto cedimento politico culturale della Meloni - Il Sovranista

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

martedì 18 agosto 2020

Viespoli: sull'autonomia del Veneto cedimento politico culturale della Meloni


La firma di Giorgia Meloni, leader indiscussa di Fratelli d'Italia  in calce all’accordo stipulato oggi con Matteo Salvini e Silvio Berlusconi e finalizzato - tra gli altri obiettivi - anche alla realizzazione dell’autonomia del Veneto, rappresenta dal punto di vista politico-culturale un cedimento del ruolo storico della destra rispetto alla deriva regionalista e, nel contempo, la legittimazionedella sciagurata riforma del Titolo V della Costituzione voluta dalla sinistra nel 2001". Lo hanno dichiarato gli ex-parlamentari di An Mario Landolfi, Gennaro Malgieri, Silvano Moffa e Pasquale Viespoli.
"La stessa che ha impresso alla nostra carta fondamentale una dinamica para-secessionista che non a caso nel 2005, grazie soprattutto ad Alleanza Nazionale, il centrodestra tentò di superare. È del tuttoevidente che estrapolare l’autonomia rafforzata da una riforma complessiva rischi di accentuare la contrapposizione territoriale e di indebolire ulteriormente il sentimento dell’identità nazionale. In tal
senso, il riferimento al presidenzialismo è solo un escamotage propagandistico. L’autonomia, infatti, è già realtà da attuare. Il presidenzialismo, al contrario, è solo un desiderio da realizzare. Chissà quando, concludono gli ex parlamentari di An.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3