Con il comizio provocazione a piazza Matteotti Salvini strizza l'occhio ai neofascisti. La denuncia di Più Europa - Il Sovranista

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

mercoledì 9 settembre 2020

Con il comizio provocazione a piazza Matteotti Salvini strizza l'occhio ai neofascisti. La denuncia di Più Europa


"Salvini fa un evento pubblico a Napoli in piazza Giacomo Matteotti? Bene abbia però la decenza di chiamarla solo piazza Matteotti, in onore di un martire del fascismo".
Lo affermano, in unanota congiunta Pier Camillo Falasca e Alessandra Senatore rispettivamente vice segretario nazionale e vice presidente nazionale di Più Europa, compagine presente alle prossime elezioni regionali della Campania con la lista Più Campania in Europa alleata del governatore uscente Vincenzo De Luca, che stigmatizzano quella che ritengono essere una provocazione dell'ex ministro dell'interno Salvini, il quale per promuovere la sua iniziativa avrebbe "strizzato" l'occhio alle frange neofasciste.
Piaz Matteotti, sostengono i dirigenti di Più Europa è  piazza Matteotti e basta, aggiungere piazza delle Poste, come ha fatto Salvini sul web presentando l'iniziativa significa sollecitare gli istinti neo-fascisti, perché cosi veniva chiamata la piazza negli anni settanta da chi si rifiutava di pronunciare il nome di Giacomo Matteotti.
Salvini non è  nuovo a provocazione del genere perché tenta di ingraziarsi il voto degli estremisti.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3