In morte del centrodestra campano: a Napoli anche la grillina Ciarambino batte Caldoro - Il Sovranista

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

martedì 22 settembre 2020

In morte del centrodestra campano: a Napoli anche la grillina Ciarambino batte Caldoro



Da circa un'ora è terminato lo scrutinio per le regionali a Napoli. Nella città capoluogo di regione Vincenzo De Luca, governatore uscente, eretico del Partito Democratico conquista 227774 preferenze pari al 66,58%. Al secondo posto, con oltre 50 punti percentuali in meno arriva Valeria Ciarambino del Movimento Cinque Stelle che guadagna 49202 preferenze con una percentuale del 14,38%. 
Medaglia di bronzo per usare un termine caro agli olimpionici per Stefano Caldoro, leader dell'opposizione di centro destra in consiglio regionale che conquista 48597 pari al 14,21%. Un insuccesso clamoroso, al di là di ogni più funesta aspettativa, che porta il centro destra davvero ai minimi storici. Neanche quando fu candidato Italo Bocchino, esponente dell'allora destra di governo incarnata da Alleanza Nazionale si raggiunse un cosi pessimo risultato. Un risultato che deve far riflettere la classe dirigente dei partiti che compongono il centro destra anche perché tra pochi mesi si voterà per le comunali di Napoli. Ripetere un risultato cosi scandente non sarebbe davvero tollerabile.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3