De Corato: l'omaggio al generale Dalla Chiesa è il ritorno in carcere dei boss mafiosi usciti di prigione con la scusa del covid - Il Sovranista

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

giovedì 3 settembre 2020

De Corato: l'omaggio al generale Dalla Chiesa è il ritorno in carcere dei boss mafiosi usciti di prigione con la scusa del covid


"In occasione del trentottesimo anniversario dalla morte del generale Carlo Alberto dalla Chiesa, il miglior modo per rendere omaggio alla sua memoria, sarebbe stato quello di riportare in carcere i 112 boss mafiosi fatti uscire di prigione con la scusa del Covid".
Parole chiari, forti, quelle pronunciate da Riccardo De Corato, assessore lombardo alla sicurezza ed esponente di primo piano di Fratelli d'Italia nel giorno in cui si ricorda il trentottesimo anniversario della morte del generale Dalla Chiesa.
Milano e l'Italia intera, sostiene De Corato, devono a lui la sconfitta delle Brigate Rosse, anche se questo viene dimenticato. Grazie alla sua dedizione e professionalità, su sua proposta nel 1974 nacque il Nucleo speciale antiterrorismo dei carabinieri, oggi Ros. In quel vile attentato, ricorda De Corato, persero la vita, oltre al generale dell'Arma e prefetto di Palermo, anche la moglie Emanuele Setti Carraro, che decise di rimanere al suo fianco nonostante fosse pericoloso, e l'agente della scorta Domenico Russo.
Colgo l'occasione, conclude De Corato, per rinnovare alle famiglie delle vittime di questo attentato la mia vicinanza.


Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3