Il senatore Ruspandini cancellato da Facebook attacca: io vittima del PD - Il Sovranista

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

lunedì 7 settembre 2020

Il senatore Ruspandini cancellato da Facebook attacca: io vittima del PD

“Cari amici, ieri Facebook ha deciso di cancellare il mio profilo personale. Volevo avvertirvi che se non mi troverete non è perché sono scappato o passato al Pd oppure mi sono iscritto alla religione mondialista del Politicamente corretto e del pensiero unico. Penso di essere semplicemente vittima dell’odio dei democratici a parole e degli stalinisti dell’omologazione planetaria”.
Parole chiare, dirette, che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna, quelle pronunciate da Massimo Ruspandini, senatore di Fratelli d'Italia che precisa: la prendo a ridere però anche se mi dispiace per le centinaia di fotografie personali, i tanti ricordi di vita vissuta con i miei affetti più cari e con tanti di voi. Le foto del nostro impegno civile e politico, delle nostre manifestazioni, del nostro amore per la nostra terra, per la nostra Patria, i momenti ludici e di amicizia, le foto della nostra comunità nazionale e provinciale sono state cancellate con un banale click”.
“È bastato un click. Un oscuro burocrate di una multinazionale che fattura miliardi a non finire senza pagare le tasse nel nostro paese, il cui prodotto tutti utilizziamo e del quale siamo utenti e a volte schiavi, ha detto che quei momenti andavano cancellati forse perché gli odiatori di professione avevano segnalato qualcosa che non rispondeva ai loro canoni di civiltà”.
“Ammetto che c’è qualcosa di strano,prosegue Ruspandini- che sta assumendo i connotati di una persecuzione politica. In altre epoche però chi non si allineava veniva soppresso con la violenza o rieducato nei gulag. A noi ci tocca questo e siamo fortunati. Un abbraccio e grazie per il vostro interessamento. Se non piacciamo agli apostoli del turbo-capitalismo e ai segnalatori rossi e arcobaleno, vuol dire che dobbiamo continuare così! A noi hanno insegnato a combattere senza odiare. E così proseguiremo fino alla fine, senza mollare mai”

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3