Regionali 2020, Riva Destra: in campo con Fratelli d'Italia. I nostri candidati per regionali ed amministrative - Il Sovranista

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

venerdì 18 settembre 2020

Regionali 2020, Riva Destra: in campo con Fratelli d'Italia. I nostri candidati per regionali ed amministrative



In vista dell'imminente consultazione elettorale del 20 e 21 settembre, ecco la mappatura della robusta mobilitazione a sostegno di Giorgia Meloni, a cui ha dato vita in queste ultime settimane Riva Destra, il movimento federato a Fratelli d'Italia, fondato da Fabio Sabbatani Schiuma e dallo stesso guidato, insieme ad Alfio Bosco e Angelo Bertoglio, rispettivamente portavoce e vicesegretario nazionali di quello che fu lo storico primo circolo di Alleanza Nazionale. "Ringraziamo,hanno scritto in una nota congiunta i tre esponenti di Riva Destra- innanzitutto i militanti della nostra meravigliosa comunità militante, i quali nonostante le restrizioni del post-covid e la calura estiva non si sono risparmiati e hanno supportato chi di noi e' sceso in campo direttamente e gli altri candidati sostenuti ufficialmente da Riva Destra". Partiamo dalla Liguria e dal Trentino Alto Adige, regioni dove e' recente l'approdo di Riva Destra, ma che già vedono la copertura totale dei territori e delle province. Nella terra ove Toti pare in notevole vantaggio e il centrodestra si avvicina al bis, spiega il coordinatore regionale Andrea Marrone, "abbiamo scelto di appoggiare le candidature di Gianni Berrino, storico amico di Riva Destra, a Imperia, di Barbara De Stefani a Savona, di Stefano Balleari a Genova e di Sauro Manucci a La Spezia. Votare per i nostri candidati significa votare per chi saprà difendere i valori di una destra orgogliosamente conservatrice e sovranista". Gli fa eco Giuseppe Fiorito, altro coordinatore regionale che in poco tempo ha anch'egli radicato il movimento in Trentino Alto Adige: "puntiamo sui nostri candidati in Fratelli d'Italia alle comunali di Trento con Roberto Biscaglia e Giuseppe Urbani; con Cristina Luzzi e Gianni Bolzacchini a Rovereto, ove abbiamo anche Paolo Fiorito in una lista civica di destra. Per il comune di Mori poi scendero' in campo anch'io per sostenere il partito". Passiamo poi alle regioni ove il candidato presidente e' diretta espressione di Fratelli d'Italia. Francesco De Noia, coordinatore regionale della Puglia, ha puntato su precisi candidati del partito di Giorgia Meloni: Michele Giordano a Lecce, Pietro Guadalupi a Brindisi, Tommaso Scatigna a Bari, Raimondo Lima a Barletta-Andria-Trani. Alle elezioni comunali di Trani, il coordinatore cittadino di Riva Destra Michele Di Modugno corre in abbinata con Arianna Semeraro, delegata alle politiche sociali. A Lucera (Fg) si candida il coordinatore locale di Riva Destra, Giulio Capobianco. Tutti ovviamente nelle liste di Fratelli d'Italia. A San Vito dei Normanni, poi Riva Destra sosterrà l'ex sindaco della citta' Alberto Magli. "Abbiamo lavorato -spiega De Noia su astenuti ed indecisi per non perdere l'occasione di voltare pagina votando Fratelli d'Italia, che significherebbe inviare un avviso di sfratto allo scellerato Governo giallo rosso targato PD-M5S". "Nelle Marche -racconta Sandra Amato, sempre coordinatrice regionale- Riva Destra appoggia le candidature di Carlo Ciccioli per Ancona, di Francesco Cavalieri per Pesaro e Urbino e dell'abbinata Elena Leonardi e Francesco Colosi per Macerata, per creare un'alternativa alla precedente amministrazione di sinistra, che non ha mai attuato con serietà i programmi prioritari per la comunità, quali una sanità efficiente, la riqualificazione delle aree periferiche, il giusto impiego dei fondi europei, l'efficienza dei servizi per i cittadini e i turisti, la viabilità. Al comune di Senigallia poi, sosteniamo con forza la candidatura di Ilaria Bizzarri". Nel Veneto di Zaia, che si appresta a travolgere nuovamente sinistra e grillini, Riva Destra ha chiuso la sua campagna elettorale ieri, con un partecipatissimo comizio in piazza a Treviso, ove sono peraltro intervenuti anche gli stessi Sabbatani Schiuma e Bertoglio. Quest'ultimo, commissario straordinario regionale, spiega la scelta decisa sui candidati a Treviso, Sandro Taverna e Barbara Haas, che fanno parte della comunità umana e politica di Riva Destra: "il primo, gia' coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia -autosospeso per la candidatura- professionista nel mondo sanitario da 31 anni e attualmente in forza al dipartimento #Covid di Treviso. Per due volte Consigliere Comunale a Preganziol, oltre ad essere stato il candidato più votato alle elezioni comunali di Treviso dello scorso anno. La seconda è da 11 anni Consigliere Comunale a Villorba, dove è stata anche assessore alla cultura. Anche a Rovigo non mancherà il nostro sostegno alla candidatura di Valeria Mantovan, giovane assessore al comune di Porto Viro, come anche a Venezia per Raffaele Speranzon, un punto fermo per la destra Veneziana e Mestrina". In Campania, a Napoli, Riva Destra sosterrà alla regione Enzo Rivellini, un amico storico del movimento di cui ha fatto anche parte quando era agli albori. Riva Destra, nel suo oramai consolidato radicamento nazionale, in continua crescita, si e' mossa direttamente, con propri candidati anche alle comunali di Calabria ed Emilia Romagna. Su Crotone e Reggio Calabria Riva Destra sostiene rispettivamente, Gianni Iaconis, coordinatore provinciale di Riva Destra e l'amico Massimo Ripepi, entrambi nelle liste di FdI, come anche Maria Rosaria Pellegrino a Soverato. In alcuni centri minori ove si e' lasciato spazio a liste civiche, sono scesi in campo i dirigenti di Riva Destra Giuseppe Grande a Montepaone e Leo Aiello, entrambi nel catanzarese. "Con la vittoria del centrodestra -spiega il coordinatore regionale di Riva Destra, Francesco Stinà- si dovrebbe ritornare alle votazioni e al governo, dove si avrebbe un rapporto più muscolare con la Commissione europea: batteremmo i pugni sulla condivisione della gestione sbarchi e sulla politica economica". In Emilia Romagna, infine, la coordinatrice regionale di Riva Destra, Donatella Marchetti, da sempre militante al servizio di Fratelli d'Italia, ha contribuito alla lista del partito con la sua stessa candidatura a Imola e Riva Destra vanta anche il candidato a sindaco Giuseppe Pizzarotti, con una lista civica a Pellegrino Parmense. Sperano cosi di ottenere un altro 'primo cittadino' dopo la recente adesione al movimento di quello di Peschiera del Garda, Orietta Gaiulli, la quale insieme al vicesindaco Elisa Ciminelli non ha fatto mancare il sostegno a Luca De Carlo, coordinatore regionale di FdI in Veneto, candidato nelle suppletive al Senato nel collegio veronese ove ricade appunto Peschiera.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3