L'eterno dc Rotondi lancia Giorgetti premier: sarà un bene per il paese - Il Sovranista

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

mercoledì 7 ottobre 2020

L'eterno dc Rotondi lancia Giorgetti premier: sarà un bene per il paese


Giancarlo Giorgetti è la migliore testa della Lega e una delle migliori del centrodestra. Studia chiaramente da presidente del Consiglio, e se ci proverà sarà un bene per il Paese. Ho paura però che dovrà prepararsi per le elezioni del 2028, alle prossime potremmo finire sugli scogli.
Parole chiare, dirette, che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna, quelle pronunciate Gianfranco Rotondi, deputato di Forza Italia e presidente della Fondazione Democrazia Cristiana precisando che con Conte non c'è nessun disegno, solo un confronto civile tra un gruppo di opposizione e un premier perbene e dialogante.
Questi ballottaggi portano alla luce che lo schema su cui è nata quest'alleanza di centro destra era sbagliato, non vincente ed è già superato, per cui secondo Rotondi, il leader non può essere per automatismo quello della parte più consistente. Non è mai stato cosi, non funzione. Deve essere un leader che si fa carico dell'unità della coalizione, che punta a vincere, non ad ingrossare solo la propria componente. Occorre un assetto nuovo, altrimenti con il proporzionale si va verso il liberi tutti.
Riguardo ai temi della politica sostenibile di ispirazione cristiana, Rotondi afferma che già ai tempi del CDU, con Rocco Buttaglione guardavamo con grande interesse al modello tedesco, dove Democratici cristiani e verdi sono maggioranza di governo.
Sul fallimento del centro destra ai ballottaggi l'esponente azzurro aggiunge: abbiamo vinto solo a Voghera. Vuol dire che almeno la casalinga di Voghera ci è rimasta fedele. Potrei dire che è una sconfitta del leader della coalizione, ma la verità è che Salvini questo mestiere non lo ha mai voluto fare.
E' rimasto solo il capitano del suo partito, su una linea politica di estrema destra, lontana mille miglia dalla tradizione antifascista di Umberto Bossi e del Nord. 
Lo dico amabilmente, conclude Rotondi, le due destre( Lega, Fratelli d'Italia) non vinceranno mai, al massimo saranno l'opposizione gialla della maggioranza. D'altronde Salvini, pur essendo il leader del principale partito italiano, aggrega più gli avversari che gli alleati.




Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3