Lockdown prossimo in Campania, Nappi(Lega): De Luca ammetta il suo fallimento e si dimetta - Il Sovranista

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

venerdì 23 ottobre 2020

Lockdown prossimo in Campania, Nappi(Lega): De Luca ammetta il suo fallimento e si dimetta


La Campania verso il lockdown totale. Nel giorno in cui, nelle ultime 24 ore, la Campania ha registrato il record di 2280 nuovi contagi per il corona virus, il presidente Vincenzo De Luca, eretico del Paritto Democratico, ha annunciato in diretta Facebook che metterà in atto le procedure necessarie e sufficienti per una chiusura totale, fatta eccezioni per le attività essenziali. La firma dell'ordinanza, salvo sorprese dell'ultima ora, è attesa tra sabato 24 e domenica 25 ottobre.
Una decisione che il governatore ha accompagnato con la richiesta al governo di fare altrettanto per tutto il territorio nazionale. “Per l’Italia deciderà il governo, per la Campania faremo quello che riteniamo giusto per noi”, ha dichiarato. “Dobbiamo chiudere per un mese, 40 giorni e poi si vedrà ma senza soluzioni drastiche non possiamo reggere. Non voglio vedere la fila dei camion con le bare. L’unico obiettivo deve essere salvare la vita delle famiglie, tutto il resto ora non conta nulla.
La richiesta di un nuovo lockdown non poteva non scatenare polemiche politiche, sostenute per prima, del consigliere Severino Nappi, esponente della Lega Salvini Premier che in una breve nota, diffusa alla stampa ha dichiarato: "la richiesta di un nuovo lockdown è la limpida ammissione del fallimento. De Luca ha sfornato un'ordinanza al giorno senza riuscire a frenare i contagi: ora vuole chiudere i cittadini in casa ed evitare le proteste, non gli resta che dimettersi. I campani, conclude l'esponente leghista, non possono morire soffocati nella morsa tra l'inettitudine del Governo e le pagliacciate del governatore". 

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3