Sassari: case per 28 migranti, niente agli italiani indigenti. La protesta della Lega - Il Sovranista

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

sabato 31 ottobre 2020

Sassari: case per 28 migranti, niente agli italiani indigenti. La protesta della Lega

 La Sassari del sindaco Nanni Campus si prenderà cura di 28 migranti regolari con il programma LGNet che corrisponderà, a chi mette un’abitazione a disposizione di migranti 1200 euro una tantum a persona e 150 euro a persona al mese. In città comunque migliaia di sassaresi non abbienti vedono peggiorate le proprie condizioni ai tempi del Covid”. Parole chiare, dirette, che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna quelle scritte in una nota, diffusa alla stampa, da Marina Puddinu, coordinatrice Lega Sassari ed Angelo Cubeddu, responsabile organizzativo provinciale. “Credo che prima di investire risorse, sia il caso di studiare finalmente un idea di città, e anche di integrazione, che sia positiva e non peggiori il ghetto, che si è creato al centro storico, perché tanto e comunque, le abitazioni da mettere a disposizione sono sempre le stesse e sempre in un area ben definita. Migliaia di sassaresi in difficoltà non ricevono aiuti, e soffrono di scarsa attenzione da parte delle istituzioni, e oggi come oggi, a maggior ragione con l’emergenza sanitaria in corso, credo che le urgenze siano ben altre”, ha infine precisato  il consigliere comunale Lega Sassari Francesco Ginesu su Facebook.
Il coordinamento cittadino Lega Sassari si chiede se con il bando LGNet si indicano i requisiti che gli immobili devono avere, con contratto di locazione sottoscritto dall’amministrazione comunale e come mai non c’è niente che garantisca almeno le stesse condizioni anche per i cittadini sassaresi disagiati.


Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3