Spirli(Lega) contro la dittatura del politicamente corretto: diro' negro e frocio fino all'ultimo dei miei giorni - Il Sovranista

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

venerdì 2 ottobre 2020

Spirli(Lega) contro la dittatura del politicamente corretto: diro' negro e frocio fino all'ultimo dei miei giorni

Ci stanno cancellando le parole di bocca, come se dire "zingaro" sia già un giudizio negativo, "negro"è la stessa cosa, in calabrese dico 'niurio' per dire negro, non c'è altro modo". Parole chiare, dirette, politicamente scorrette, quelle pronunciante da Nino Spirli' vice presidente della regione Calabriaed esponente della Lega, ospitedi un dibattito  a Catania sul tema dell'egemonia culturale. "Nessuno mi può venire a dire 'non puoi dire che sei ricchione' per dire che sei 'ricchione', perché sei omofobo", aggiunge. "Guai a chi mi vuole impedire di usare la parola ricchione per dire che sei ricchione", sottolinea Spirlì. "Non c'è cosa più brutta della lobby 'frocia', quella a cui dovrei appartenere io", dice ancora riferendosi alla propria omosessualità. Poi conclude: "Io dirò 'negro' e dirò 'frocio' fino all'ultimo dei miei giorni. Che fanno, possono impedirmelo?".Quelli dei bronzi di Riace "sono culi che hanno più di duemila anni e sono così sodi che non possiamo coprirli, non metteremo mai le mutande ai bronzi, andare a coprire la bellezza... onestamente no, non ce la farei"

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3