Calabria: è scontro nella Lega Il fratello del deputato Furgiuele minaccia e insulta il proconsole di Salvini - Il Sovranista

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

sabato 14 novembre 2020

Calabria: è scontro nella Lega Il fratello del deputato Furgiuele minaccia e insulta il proconsole di Salvini


Ancora guai per Domenico Furgiuele, unico deputato leghista calabrese, costretto a raccogliere i cocci delle intemperanze del fratello Antonio.
Sarebbe stato lui, come racconta il quotidiano La Repubblica, a firmare una serie di minacce, intimidazioni e  persino atti di vandalismo nei confronti di Walter Rauti, vice responsabile degli Enti Locali della Lega, che supporta Nino Spirlì, presidente facente funzioni della Regione, dalla morte improvvisa della governatrice Santelli. 
Tutto sarebbe successo qualche giorno fa. Mentre il fratello deputato alla Camera minacciava moti di piazza contro l'eventuale coinvolgimento di Gino Strada nella gestione della sanità calabrese, Antonio Furgiuele si lanciava in una sorta di spedizione punitiva nel paese di Rauti, per di più annunciandola e commentandola al telefono con il diretto interessato, che ha subito avvertito i carabinieri. Da quanto si apprende, sembra che il fratello del deputato non abbia risparmiato né insulti, né minacce all'indirizzo del suo dirigente e della sua famiglia. E forse è un caso, forse no, quella sera pare che il fratello di Rauti abbia trovato la finestra del suo studio professionale distrutta a calci, con tanto di pattuglia dei carabinieri intervenuta per i rilievi del caso.
Toccherà alla procura di Catanzaro ricostruire la vicenda, ma allo stato Antonio Furgiuele sembra aver preso decisamente troppo alla lettera la guerra che agita la litigiosa Lega calabrese, finendo per trasformare la battaglia politica in minacce, intimidazioni e atti di vandalismo. Il fratello Domenico, oggi unico parlamentare calabrese della Lega, ha una sua area che governa con piglio di ferro e spesso e volentieri è entrata in rotta di collisione con quella del deputato bergamasco Cristian Invernizzi, spedito anni fa in Calabria per commissariare proprio Furgiuele e promosso sul campo segretario della Lega Calabria. Una marcatura raddoppiata in occasione delle Europee prima e delle Regionali dopo con l'arrivo di Rauti, calabrese d'origine ma milanese di formazione, spedito da via Bellerio a mettere il naso nella Lega calabrese e da sempre mal digerito dagli autoctoni, soprattutto di sponda lametina.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3