Emergenza coronavirus in Calabria, Meloni: "Zuccatelli è un negazionista" - Il Sovranista

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

lunedì 9 novembre 2020

Emergenza coronavirus in Calabria, Meloni: "Zuccatelli è un negazionista"



"Hanno rimosso Cotticelli e ci hanno messo questo altro signore che confido non si sia preso il Covid baciando qualcuno con la lingua per 15 minuti, come ha dichiarato. Ci vorrebbe maggiore serietà per una regione come la Calabria. Non conosco i meriti di Zuccatelli, certo l’idea che questi commissari vengano nominati più per contiguità politica ti viene. Se pensiamo di affrontare la pandemia con gli
amici degli amici, stiamo messi male".
Parole forti, quelle pronunciate da Giorgia Meloni, leader di Fratelli d'Italia nel corso di un suo intervento a Live non è la D'Urso, il programma condotto da Barbara D'Urso in onda su Canale Cinque parlando della sanità in Calabria e della nomina del nuovo commissario ad acta.
La leader sovranista ha anche detto che "Zuccatelli è un negazionista. Io l’ho sempre detto che i negazionisti stanno al governo" aggiungendo "ero rimasta basita dall’intervista al generale Cotticelli che poi è stato rimosso  da un governo che adesso finge di non conoscerlo. Segnalo al ministro della Salute che il governo non ha solo il potere di nomina dei commissari ma anche il dovere di controllarne periodicamente il lavoro. Quindi se il precedente commissario non stava facendo il proprio lavoro non avrebbe dovuto emergere perché c'è stata una trasmissione televisiva che lo ha denunciato. Il governo avrebbe già dovuto saperlo prima. Dopo di che hanno rimosso Cotticelli e ci hanno messo questo altro signore.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3