Prato, Belotti(Lega): i consiglieri dimissionari non sono degni di rientrare nel partito - Il Sovranista

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

sabato 14 novembre 2020

Prato, Belotti(Lega): i consiglieri dimissionari non sono degni di rientrare nel partito


Chi esce dalla Lega in questo modo, viene depennato dal libro soci: tradotto, chi è espulso non decide a proprio piacimento quando rientrare". Lo ha affermato Daniele Belotti, commissario regionale della Lega Toscana, commentando in una nota le dimissioni dal partito di quattro consiglieri comunali di Prato. "Chi esce dal nostro partito in tale modo non è degno di rientrarci"
Secondo il commissario leghista i consiglieri dimissionati hanno omesso nel loro comunicato di precisare il motivo principale per cui nei giorni scorsi sono stati sospesi e richiamati, ovvero, la lettera inviata alla stampa il 9 settembre scorso nella quale attaccavano il consigliere leghista Marco Curcio e il commissario provinciale Gabriele Genuino.
"Un comunicato che danneggiava in modo grave l’immagine della Lega in una campagna elettorale storica", ha aggiunto Belotti, ricordando che quel giorno arrivavano a Prato il leader nazionale Matteo Salvini e la candidata governatrice Susanna Ceccardi.
Dunque, conclude il commissario regionale, "ora la Lega di Prato riparte con persone più affidabili, riorganizzandosi sul territorio per dare ancora più voce alle proprie proposte per il rilancio della città e per risolvere i problemi dei pratesi", perché "da noi si fa politica per la gente, non per i gettoni di presenza di una Commissione, talvolta persino video-collegandosi, senza ritegno, dalla spiaggia".

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3