Zoffili(Lega): ancora sbarchi nel Sulcis. Per evitare una nuova strage di Nizza occorrono porti chiusi - Il Sovranista

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

domenica 1 novembre 2020

Zoffili(Lega): ancora sbarchi nel Sulcis. Per evitare una nuova strage di Nizza occorrono porti chiusi



"L’invasione non si ferma, con altri quattro differenti sbarchi che nelle ultime ore hanno interessato la costa Sud della Sardegna, dove i carabinieri hanno fermato 49 uomini adulti di diverse nazionalità che sono stati trasferiti nel centro di Monastir, aggravandone ancor di più i problemi di congestionamento. Peraltro, alla luce del terribile attentato di Nizza perpetrato da un clandestino sbarcato in Italia, la necessità di chiudere i nostri porti e difendere i confini è diventata sempre più evidente anche come misura di prevenzione del terrorismo fondamentalista. A tal fine chiederò al Viminale di fornire i necessari strumenti di monitoraggio dei clandestini del centro di Monastir, dove al momento mancano le minime condizioni per garantire ai cittadini sicurezza e rispetto delle regole".
Parole chiare, dirette, che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna, quelle scritte da Eugenio Zoffili, deputato e coordinatore della Lega in Sardegna, presidente del Comitato Bicamerale di controllo sull'attuazione dell'accordo d Schengen, di vigilanza sull'attività di Europol e di controllo e vigilanza in materia di immigrazione.
Sul centro di accoglienza Zoofili denuncia come la Regione Sardegna sia stata completamente ignorata negli scorsi mesi, sia per quanto riguarda sommesse e disordini, sia nel contrastare il fenomeno degli sbarchi, che hanno contribuito a compromettere la stagione turistica appena lasciata alle spalle.
Non da meno, conclude Zoofili, l'aumento di carico sul sistema sanitario perché ogni migrante deve essere obbligatoriamente sottoposto ai controlli previsti per il contrasto al Covid 19.
 





Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3