Caso Consip chiesto il rinvio a giudizio anche per l'ex futurista Italo Bocchino - Il Sovranista.info

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

sabato 19 dicembre 2020

Caso Consip chiesto il rinvio a giudizio anche per l'ex futurista Italo Bocchino


La Procura di Roma ha chiesto il rinvio a giudizio per 12 persone nell'ambito della maxinchiesta sul caso Consip. Tra questi c'è anche Tiziano Renzi, padre dell'ex presidente del Consiglio. I pm hanno chiesto il rinvio a giudizio tra gli altri anche per Denis Verdini, per l'imprenditore Alfredo Romeo e per  Italo Bocchino, storico esponente della destra, nel Movimento Sociale Italiano prima, in Alleanza Nazionale poi,  fondatore con Fini di Futuro e libertà, la destra  liberale, liberista, atlantista, europeista, di cui per fortuna si sono perse le tracce. Traffico di influenze illecite e turbativa d'asta, questi i reati contestati a Tiziano Renzi; Verdini, invece, è accusato di turbativa d'asta e concussione. Per quanto riguarda Romeo si contesta il traffico di influenze illecite corruzione e turbativa d'asta mentre per Bocchino le accuse sono di influenze illecite, turbativa d'asta e di reati tributari. Tra gli altri rinvii a giudizio c'è quello dell'imprenditore Carlo Russo, l'ex ad di Grandi stazioni Silvio Gizzi, l'ex ad di Consip Domenico Casalino e Francesco Licci oltre all'ex parlamentare Ignazio Abbrignani e l'imprenditore Ezio Bigotti

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3