Saviano, Sgarbi: "Verona sbaglia, gli offro cittadinanza onoraria di Sutri" - Il Sovranista.info

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

venerdì 25 dicembre 2020

Saviano, Sgarbi: "Verona sbaglia, gli offro cittadinanza onoraria di Sutri"


E’ stato "un errore" revocare la cittadinanza onoraria di Verona a Roberto Saviano, come è stato deciso ieri nel corso di un consiglio comunale alla luce del fatto che lo scrittore "si è più volte scagliato contro l’ex ministro Matteo Salvini con frasi calunniose". E' il pensiero di Vittorio Sgarbi che, conversando con i colleghi della agenzia Adn Kronos, annuncia: "preso atto della decisione della città veneta, offro a Saviano la cittadinanza onoraria di Sutri, dove sono sindaco, oppure di Urbino dove sono prosindaco".
Sgarbi dice poi che si metterà subito in contatto con il primo cittadino di Verona: "Chiamerò il sindaco per dirgli che è un errore. Hanno fatto male a dare la cittadinanza onoraria a Saviano, perché non ce n’era ragione e hanno fatto ancora peggio a togliergliela".
"Il rischio", avverte Sgarbi, "è far diventare Verona 'fascista, ovvero il rischio è la fascistizzazione della città. Non togliete la cittadinanza a Saviano per non farlo diventare un martire fascista", avverte il critico rivolgendosi alle autorità cittadine.
Secondo Sgarbi, in questo campo, "la città è esposta ad una specie di valutazione biforcuta". Il critico ricorda infatti che, proprio Verona, è stata recentemente al centro di numerose polemiche quando ha offerto la cittadinanza onoraria a Liliana Segre approvando anche la dedica di una strada a Giorgio Almirante.
"Sono stati messi nell’angolo - ricorda - quando hanno dato la cittadinanza onoraria alla Segre. Una cosa giusta, forse inutile, ma lo dico senza malizia perché sono cose un po’ alla moda. Per compensazione, volevano anche intitolare una via ad Almirante. A quel punto – ricorda Sgarbi – la Segre ha detto che se avessero intitolato una strada ad Almirante avrebbe rinunciato alla cittadinanza”.
A Verona, insomma, secondo Sgarbi, “dovrebbero essere più prudenti. L’azione che stanno compiendo adesso è catastrofica perché, anche se hanno ragione nel dire che Saviano insulta Salvini, togliere la cittadinanza creerà tutto un movimento a favore di Saviano che diventerà vittima di una repressione ingiustificata, un martire della Resistenza”.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3