Storace: che ipocriti! La sinistra lincia Salvini anche quando fa beneficenza - Il Sovranista

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

domenica 27 dicembre 2020

Storace: che ipocriti! La sinistra lincia Salvini anche quando fa beneficenza


A Natale, il senatore Matteo Salvini leader indiscusso della Lega ha partecipato alla consegna natalizia dei pacchi dono per gli anziani ed i bisogni organizzata dai City Angels, a Milano. Una partecipazione che non poteva non scatenare polemiche politiche sostenute da esponenti del variegato mondo della sinistra.  

A difesa della scelta di Salvini di trascorrere il Santo Natale consegnando pacchi doni agli anziani e gli ultimi della società viene difesa dal collega Francesco Storace vice direttore de Il Tempo autore dell'articolo intitolato Che ipocriti! La sinistra lincia Salvini che fa beneficenza, che riportiamo parzialmente  

Quel diavolo di Matteo Salvini riesce a seminare scompiglio a sinistra anche nei giorni di festa. Perché non sopportano di vederlo impegnato proprio sul fronte che loro hanno dimenticato. Già, perché se fa qualcosa di buono, Salvini va colpito due volte, mica una sola. Non gli si può permettere di mostrare che lui alla solidarietà non rinuncia.

E il bello è che il capo della Lega non ha fatto uno dei classici blitz, avendo annunciato per tempo le sue iniziative per un Natale di beneficenza. Chissà cosa c’è di male a trasmettere con l’esempio un valore fondamentale proprio come la solidarietà, anche con la pubblicizzazione del gesto attraverso fotografie e telecamere. A polemizzare sono quelli che amavano ammirare le sardine con i Benetton... E non si capacitano di aver fatto solo un’enorme pubblicità al loro nemico politico. Non c’è niente da fare: sono accecati da un odio davvero inaccettabile.Bisognosi, senzatetto, quegli stessi agenti senza difesa come quelli della penitenziaria, l’Avis e i donatori di sangue. Questa l’agenda del leader della Lega in questi giorni di festa: che ha fatto di male Salvini, nel compiere gesti di vicinanza reale? Mostrarsi accanto ad ambienti e gruppi sociali che troppo spesso sono dimenticati dai media serve a far riflettere tutti quelli che non ci pensano mai, ad esempio.

Prendete quel rosicone di Nicola Fratoianni, che i panni dell’estremista di sinistra non riesce proprio a toglierseli di dosso. C’è da restare di sasso a leggerlo quando definisce Salvini, con il consueto livore, «per un giorno come il buon samaritano. E poi tornare per i restanti 364 giorni all’anno il solito politicante». Ma starsene zitto 24 ore no? In effetti Fratoianni si è distinto su twitter a Natale solo per gli auguri. Il volontario deputato lui lo fa solo a favore delle Ong. Nei giorni feriali come ci racconta il collega Francesco Storace vice direttore de Il Tempo, storico quotidiano romano in un articolo che potete leggere integralmente cliccando qui

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3