Tagliaferri(Fdi): ripensare il reddito di cittadinanza contro le nuove povertà da Covid - Il Sovranista.info

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

sabato 5 dicembre 2020

Tagliaferri(Fdi): ripensare il reddito di cittadinanza contro le nuove povertà da Covid



Ripensare il reddito di cittadinanza per contrastare le nuove povertà da Covid". A chiederlo è Giancarlo Tagliaferri (Fratelli d’Italia), in un’interrogazione alla Giunta dell’Emilia-Romagna.
"Secondo i nuovi dati Istat 2020 - spiega Tagliaferri -, ci sono 1,9 milioni di famiglie italiane a rischio di povertà relativa, che andrebbero ad aggiungersi ai 3 milioni di famiglie, equivalenti a circa 8,8 milioni di persone, che già versavano in queste condizioni a fine 2019, per un totale di oltre 14 milioni di persone incapaci di potersi permettere spese per poco più di 1.000 euro al mese". Per il consigliere il dato emerso assume una dimensione ancora più grave se riferito ai minorenni. "Secondo Save the Children, continua l’esponente sovranista, il numero aumenterà di un altro milione a seguito della crisi da Covid-19; si tratterebbe di più di 2 milioni di minorenni incapaci di potersi permettere pasti, cure sanitarie ed istruzione in linea con gli standard nazionali, dato ulteriormente aggravato dalla chiusura delle scuole".
Al momento, secondo l’esponente di Fratelli d’Italia," l’unica misura predisposta per combattere i fenomeni di povertà è il reddito di cittadinanza che, come dimostrato a più riprese da varie inchieste, è da un lato incapace di arrivare a tutti i soggetti che ne hanno realmente bisogno e, dall’altro, incapace di rilanciare i percettori dello stesso sul mercato del lavoro".
Per il consigliere piacentino le misure di ristoro e supporto economico disposte dal Governo "ragionano in ottica retrospettiva, senza garantire un quadro di interventi strutturato nel medio-lungo periodo, con la conseguenza che gli interventi di ristoro e indennizzo nei confronti dei cittadini a seguito della crisi da Covid-19 sono
emanati in rapida successione ad inseguimento del fenomeno della povertà e del disagio sociale dilagante, che vengono così rincorsi senza mai essere affrontati".
In relazione alla situazione descritta, Tagliaferri sollecita la Giunta, attraverso la Conferenza Stato-Regioni, a "sollecitare la rielaborazione del reddito di cittadinanza in una misura capace di contrastare la povertà e rilanciare il mercato del lavoro, previa riforma del sistema dei centri dell’impiego, e, in caso affermativo, in che modo, nonché per combattere la povertà minorile".

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3