Torino, militanti di Azione Studentesca presi a sprangate e cinghiate dagli antagonisti - Il Sovranista.info

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

martedì 26 gennaio 2021

Torino, militanti di Azione Studentesca presi a sprangate e cinghiate dagli antagonisti

 


I militanti torinesi di Azione Studentesca, raggruppamento giovanile di Fratelli d'Italia, mentre erano intenti ad affiggere dei manifesti,  sono stati vittime di una aggressione da parte di alcune persone riconducibili alla galassia della sinistra antagonista dei centri sociali che armati di bastoni e catene hanno rotto i vetri e bucato le ruote dell'automobile utilizzata per l'attacchinaggio.

Il brutto episodio di violenza politica che  condanniamo senza se e senza ma, eviene cosi raccontato da Enrico Forzese dirigente di Azione studentesca. 

Nella serata di ieri, mentre tre dei nostri militanti erano intenti ad afiggere alcuni manifesti di Azione Studentesca (movimento studentesco FDI) nei pressi del Liceo Marie Curie, sono stati raggiunti da un auto ad alta velocità che ha tentato di investirli mentre ritornavano alla macchina. Dopo essere stati costretti a gettarsi sullo spartitraffico per evitare l'impatto hanno sentito gridare: “Vi ammazziamo! Qui non ci dovete stare!", e immediatamente dopo dalla vettura sono usciti cinque o sei individui armati di bastoni e catene.I nostri militanti sono riusciti a sottrarsi agli aggressori, che si erano lanciati al loro inseguimento. Tornati in direzione della macchina si sono accorti che la vettura era stata completamente vandalizzata, che i vetri erano stati sfondati e le gomme tagliate. "Quello ai danni dei nostri militanti è stato un vero e proprio agguato mafioso, il secondo in pochi giorni. È intollerabile che le istituzioni non spendano una sola parola di condanna quando ad essere vittime dell'odio politico sono formazioni di destra." attacca Enrico Forzese di Fratelli d'Italia. 

"La connivenza tra la giunta Appendino, le istituzioni cittadine e le realtà antagoniste sta precipitando la città in un clima di tensione da anni di piombo. Il silenzio istituzionale che segue ogni aggressione ai nostri danni rende le istituzioni complici di questi vigliacchi." continua Enrico Forzese di Fratelli d'Italia. 
"Siamo stanchi di essere abbandonati da chi dovrebbe essere garante della nostra libertà e di subire costanti mistificazioni della realtà. È ora che questo clima mafioso finisca, che le istituzioni e il sindaco prendano una posizione netta di condanna e che seguano immediatamente provvedimenti contro i centri sociali. A questo giro, conclude Forzese, andremo fino in fondo,  

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3