Avellino, pistola in casa: 3 anni all'ex consigliere comunale della Lega - Il Sovranista.info

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

martedì 2 marzo 2021

Avellino, pistola in casa: 3 anni all'ex consigliere comunale della Lega



Tre anni di reclusione per l'ex consigliere comunale di Avellino, Damiano Genovese, eletto nelle fila della Lega. Il trentaseienne, figlio del boss Amedeo, è accusato di possesso di armi illegali e di ricettazione, con l'aggravante del metodo mafioso. 

Il pubblico ministero della DDA di Napoli Anna Frasca aveva chiesto 3 anni e 9 mesi ma il collegio presieduto dal giudice Buono ha accolto in parte la tesi della difesa, rappresentata dagli avvocati Gerardo Santamaria e Claudio Mauriello lasciando cadere l'aggravante mafiosa e la detenzione con finalità dell'agevolazione al clan. L'ex consigliere comunale della Lega fu arrestato il 24 settembre del 2019, perché nella sua abitazione venne rinvenuta una pistola, risultata rubata. 

 

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3