Firenze, settore alberghiero: i colossi speculano sulla crisi locale. La denuncia di Casaggì - Il Sovranista.info

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

giovedì 25 marzo 2021

Firenze, settore alberghiero: i colossi speculano sulla crisi locale. La denuncia di Casaggì



Baluardo mondiale dall’arte e della cultura, Firenze  ha inevitabilmente risentito dell’attuale recessione con perdite dell’80% nel settore alberghiero. Pesantemente colpiti, gli imprenditori locali - tra cui prestigiosi nomi detentori di storiche strutture, sono costretti ad una massiccia svendita dei propri locali per evitare la chiusura definitiva. Siti quali casa.it parlano chiaro: a partire dal centro storico si contano 127 alberghi in vendita sul Comune di Firenze, mentre altrettante trattative stanno avvenendo a porte chiuse.
Lo denuncia in un post pubblicato sulla sua pagina Facebook la sezione fiorentina di Casaggì, destra identitaria, organizzazione giovanile di Fratelli d'Italia che precisa: dalla crisi in atto - nella quale ci sono evidenti responsabilità politiche - è possibile “salvarsi” soltanto cedendo il frutto del proprio lavoro ai colossi del settore: fondi di investimento, catene multinazionali e società estere hanno già firmato le carte per rilevare le strutture sulle spalle di un’imprenditoria locale abbandonata e lasciata a se stessa.
Le attuali restrizioni, di fatto, hanno già imposto una “nuova normalità”. 
Imporranno, conclude la nota di Casaggì anche un nuovo tessuto economico e sociale, in linea con quei meccanismi globali che stanno cannibalizzando la piccola e media imprenditoria. Se non si agisce subito, il processo sarà irreversibile.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3