Maresca ricorda tardi e male l'avvocato missino Gassani, eroe anticamorra - Il Sovranista.info

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

domenica 28 marzo 2021

Maresca ricorda tardi e male l'avvocato missino Gassani, eroe anticamorra

 


"Non posso perdere ogni dignità disse Dino Gassani, stimato avvocato penalista, poco prima di essere ucciso, insieme ad altri suoi collaboratori la sera del 27 marzo del 1981. Mandanti ed esecutori di quel delitto erano della Nuova camorra organizzata; il boss Raffaele Cutolo volevano costringerlo a far ritrattare le accuse di un pregiudicato che assisteva, uno dei primi pentiti del clan. Lui sapeva, lo aveva messo in conto, che se non avesse accettato per lui non ci sarebbe stato scampo. Il 29 maggio 2009 il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, gli conferì la medaglia d’oro al valor civile e grande etica professionale.

 A ricordarlo, quaranta anni dopo, con un giorno di ritardo rispetto all'anniversario dell'uccisione, evitando di citare il suo impegno in politica nelle fila del Movimento Sociale Italiano Destra Nazionale è  il magistrato Catello Maresca che dichiara:  " un Paese senza memoria non ha futuro. Avvocati, magistrati, giornalisti, imprenditori, persone comuni vittime delle mafie devono essere sempre ricordati come fulgidi esempi di coerenza, rettitudine ed onore, e devono costituire  soprattutto per i giovani modelli da seguire nella quotidiana difficile lotta a tutte le mafie". E allora, conclude l'aspirante candidato sindaco di Napoli, sostenuto eventualmente anche dal centro destra, "ben vengano intitolazioni di strade, piazze e commemorazioni. Questi sono i monumenti che vogliamo, altro che altarini".

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3