Uniti per vincere, con Fiore ed Abbatangelo il 24 aprile la prima manifestazione di Area a Napoli - Il Sovranista.info

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

mercoledì 21 aprile 2021

Uniti per vincere, con Fiore ed Abbatangelo il 24 aprile la prima manifestazione di Area a Napoli

 


Uniti per vincere è il titolo della prima manifestazione napoletana di Area, il movimento dei movimenti della galassia della destra nazional-popolare composto da Forza Nuova, Italia Libera e Comunità di Avanguardia e da un discreto numero di associazioni e movimenti territoriali. Una manifestazione che si svolgerà sabato 24 aprile in via Alessandro Scarlatti numero 173 al Vomero, quartiere caro al sindaco antifascista ed antirazzista Luigi De Magistris.  Alla manifestazione sono previsti interventi di Nicola Trisciuoglio, segretario provinciale di Forza Nuova, Salvatore Lezzi, organizzatore delle liste dei disoccupati napoletani sul modello peronista, storico esponente della destra partenopea, nel Movimento Sociale Italiano prima, in Alleanza Nazionale, in Fiamma Tricolore, rientrato da poco nelle file di Forza Nuova, del professor Roberto Mancini, di Vincenzo Nardulli, leader della comunità di Avanguardia con conclusioni affidate a Massimo Abbatangelo, già onorevole del Movimento Sociale Italiano e di Alleanza Nazionale e Roberto Fiore.A seguire un concerto di musica alternativa dei Delenda Carthago.

2 commenti:

  1. Roberto Fiore si da alla raccolta indifferenziata, riesumando dalla feccia dell'estremismo sporco napoletano soggetti che a definirli impresentabili gli si fa un complimento: dal falso avvocato truffatore al mazziere Lezzi. Avrebbe commentato Totò: "poi dicono che uno si butta a sinistra". Vergogna partenopea

    RispondiElimina
  2. Roberto Fiore si da alla raccolta indifferenziata, riesumando dalla feccia dell'estremismo sporco napoletano soggetti che a definirli impresentabili gli si fa un complimento: dal falso avvocato truffatore al mazziere Lezzi. Avrebbe commentato Totò: "poi dicono che uno si butta a sinistra". Vergogna partenopea

    RispondiElimina

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3