Comunali Napoli 2021: con Rastrelli sindaco la Destra rialza la testa - Il Sovranista.info

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

sabato 26 giugno 2021

Comunali Napoli 2021: con Rastrelli sindaco la Destra rialza la testa



Riceviamo e volentieri pubblichiamo una lettera di Franco Mormile, storico militante di piazza del Movimento Sociale italiano,  sulle prossime elezioni amministrative di Napoli, previste per il mese di ottobre, sulla strana fascinazione di alcuni esponenti di destra e del centrodestra per Catello Maresca, magistrato in aspettativa e sulla probabile corsa in solitaria, dell'avvocato Sergio Rastrelli, sostenuto da Fratelli d'Italia. Una candidatura che potrebbe rivitalizzare il variegato ambiente della destra

 C’erano una volta i partiti. Venivano criticati, accusati di dividersi in correnti, ma avevano una struttura, una discussione interna, una scuola di formazione politica. Ora c’è un’altra categoria. Si chiamano sempre partiti ma in realtà  sono basati sul carisma di uno solo, che tutto decide, che fa e disfa senza render conto a nessuno. Il caso è particolarmente evidente nel centro destra, dove ormai, specialmente a livello periferico, non esiste più una classe dirigente degna di questo nome.

 A Napoli, terza citta' d'Italia il centrodestra ha sempre avuto un ottimo livello di consensi. Da alcuni anni si vive di piccolo cabotaggio, di occupazione di piccole posizioni di potere, senza una strategia, mortificando quelli che un tempo erano definiti militanti. Siamo ormai con le amministrative alle porte. In vasti settori del panorama politico i giochi sono, o almeno sembrano, fatti , dall’accordo Pd-M5S , alla candidatura di D’Angelo , della Clemente e di quella strana variabile che è Bassolino. E nel centrodestra? Alcuni continuano a corteggiare un  magistrato, da poco in aspettativa che non perde occasione di schifarli, con dichiarazioni al vetriolo con collegamenti a personaggi legati al sindaco uscente De Magistris. Ora qualcosa si sta muovendo. Ha incominciato Fratelli d’Italia rilanciando la candidatura di Sergio Rastrelli, sta sulla stessa via Forza Italia che rifiuta di ammainare il proprio simbolo. Tace la frangia che si riconosce in Salvini. Ed allora chi, come noi, si è sempre impegnato senza nulla chiedere, esige che si faccia chiarezza una volta per tutte. La candidatura Rastrelli può rivitalizzare un ambiente. E basta col limitarsi a dire che è il figlio di Antonio Rastrelli. Sergio è un professionista affermato, un avvocato sempre schierato dalla parte della giustizia, quella vera, senza compromessi. Lasciamo perdere quelli che mendicano un posticino nelle liste per tirare a campare, pronti a vendersi al vincente di turno ( lo hanno già fatto, lo rifaranno). Con Sergio Rastrelli un mondo rialzerà la testa e si impegnerà in una battaglia che proprio perché quasi impossibile sarà più bella.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3