Crotone, la Lega non perdona: Cerrelli e Cavallo espulsi dopo la missiva a Salvini - Il Sovranista.info

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

martedì 1 giugno 2021

Crotone, la Lega non perdona: Cerrelli e Cavallo espulsi dopo la missiva a Salvini




La lettera aperta a Matteo Salvini, inviata dagli iscritti storici della Lega a Crotone e provincia, nella quale si denuncia il difficile momento politico che sta attraversando il partito, da quando è iniziato il commissariamento, voluto dai vertici regionali, lo scorso mese di ottobre, costa l'espulsione dell'ex coordinatore provinciale, l'avvocato Giancarlo Cerrelli, e dell'unico consigliere comunale Maria Luisa Cavallo di altri 23 militanti del gruppo storico.
Una lettera, dai toni forti, non certo moderati e per nulla dorotei, che è piaciuta poco e nulla al commissario Cataldo Calabretta ed ai dirigenti regionali che hanno firmato le 25 espulsioni.
Ad essere messo alla porta, perché ritenuto il leader dei ribelli crotonesi è Giancarlo Cerrelli, vice presidente nazionale dell'unione giuristi cattolici italiani, vicino al Family Day ed al senatore Simone Pillon, considerato un "giorgettiano" di ferro.
Cerrelli era stato candidato alla politiche nel collegio uninominale di Crotone in quota Lega. A sostenere la sua candidatura fu Giancarlo Giorgetti che scese nel profondo Sud per l'occasione, chiudendo la campagna elettorale a Crotone e non in città del Nord, come segno evidente della massima attenzione da parte della Lega per la Calabria ed il Meridione d'Italia.





Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3