Ddl Zan, imbrattata a Roma la sede di Pro Vita e Famiglia. La denuncia de la Rete dei Patrioti - Il Sovranista.info

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

venerdì 25 giugno 2021

Ddl Zan, imbrattata a Roma la sede di Pro Vita e Famiglia. La denuncia de la Rete dei Patrioti

 

"Libera fica in libero ano" No Vat. Questi sono i testi di due scritte comparse sulle serrande della sede nazionale di Pro Vita, una onlus cattolica, impegnata nella difesa della famiglia tradizionale. Il gesto vandalico, che condanniamo senza se e senza ma, viene denunciato, con una nota, diffusa alla stampa, da parte del Movimento Nazionale La Rete dei Patrioti, movimento politico nato da una scissione interna a Forza Nuova. Nota che riportiamo integralmente.

Dopo la presa di posizione del Vaticano contro il DDL Zan, attivisti LGBT hanno pensato bene di imbrattare la sede di ProVita, una Onlus di ispirazione cattolica che si batte per la difesa della famiglia tradizionale. "Agli attivisti di ProVita va tutta la nostra solidarietà - a dichiararlo sono i portavoce del Movimento Nazionale - Rete dei Patrioti - non avevamo dubbi che dietro la pretesa lotta all'uguaglianza ipocritamente sbandierata dai sostenitori del DDL Zan, in realtà si celasse un odio profondo verso chi ha il coraggio di pensarla diversamente. L'attacco a ProVita è l'ennesima dimostrazione di tale intolleranza da parte degli epigoni del pensiero unico e della lobby LGBT, che con il DDL Zan vogliono imporre per legge la propria opinione e criminalizzare chi la pensi diversamente

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3