Carceri, Cirielli attacca il ministro Cartabia: "un oltraggio sono le condizioni in cui vivono agenti e detenuti" - Il Sovranista.info

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

giovedì 1 luglio 2021

Carceri, Cirielli attacca il ministro Cartabia: "un oltraggio sono le condizioni in cui vivono agenti e detenuti"



Un oltraggio sono le condizioni in cui sono costretti a vivere i detenuti e a lavorare i poliziotti penitenziari nelle carceri italiane. Il ministro Cartabia vada a farsi una passeggiata nelle prigioni, anziché sentenziare e svillaneggiare su imputati che fino al terzo grado di giudizio, secondo la nostra Costituzione, sono innocenti’.
Lo dichiara, in una nota, diffusa alla stampa, Edmondo Cirielli, Questore della Camera dei Deputati ed esponente di Fratelli d'Italia replicando alle dichiarazioni del ministro della giustizia sul video inerente le violenze nel carcere di Santa Maria Capua Vetere: il filmato in questione parla da sé ed è inaccettabile quel che si è visto. E' giusto accertare le responsabilità personali ed a questo servono i processi, ma non si devono fare in piazza o sui giornali.
Per ora, precisa Cirielli, va avanti solo la tesi dell'accusa e ciò è un vulnus per la nostra Costituzione, per cui auspichiamo che si faccia chiarezza, in tempi rapidi, con equilibrio.
Quel che è successo, precisa l'esponente di Fratelli d'Italia, oltre alla vicenda contingente da inquadrare nel clima di tensioni provocate dalle rivolte nelle carceri causate dall'incapacità dell'ex ministro Bonafede di gestire l'emergenza Covid, scaturisce anche dalla scellerata riforma del Pd sulla cosiddetta vigilanza dinamica che ha provocato migliaia di aggressioni ai danni del personale della penitenziaria.
In questo clima di sfascio e abbandono, conclude Cirielli, può succedere di tutto, anche quello che non dovrebbe e che, va sanzionato e non strumentalizzato.



Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3