Moretto: con questi dirigenti della Lega è normale guardare a sinistra - Il Sovranista.info

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

sabato 24 luglio 2021

Moretto: con questi dirigenti della Lega è normale guardare a sinistra




di Carlo Alberto Paolino
Lei viene da una storia politica di destra. E’ realistico un suo sostegno al candidato del centrosinistra, Gaetano Manfredi, per queste elezioni? «I dirigenti della Lega mi stanno costringendo a renderla un’ipotesi da prendere in considerazione. Se ci sono questi personaggi a destra, di cosa mi dovrei preoccupare? Io devo scappare da questa gente. Dato che si parla di “Progetto Napoli”, analizzerò ogni proposta, chiunque sia il candidato. Se sarà sostenibile, io non sarò né di destra, né di sinistra, ma un uomo politico con un determinato bagaglio culturale che metto a disposizione della città. Spero in un governo di salute pubblica della città che metta insieme le migliori energie ed intelligenze. Napoli è come l’Italia prima dell’arrivo di Draghi. Deve ripetersi lo stesso cambio di passo anche qui.» 
Questa sono alcune  delle domande a cui ha risposto Vincenzo Moretto, storico consigliere comunale e storico rappresentante della destra nel Movimento Sociale Italiano prima, in Alleanza Nazionale poi, eletto, cinque anni fa, nella lista civica Prima Napoli, dando l’addio alla Lega di Matteo Salvini. “Italia sorgi a nuova vita” inno cantato probabilmente anche dal consigliere comunale Moretto in età giovanile che sulla falsa riga di un passato “compromesso storico” non disdegna altre proposte definendosi né di destra, né di sinistra. Nessun giudizio o tantomeno ipotesi di convenienza, “ai posteri l’ardua sentenza”, ma le “doti magiche”, sono appartenute e appartengono a pochi.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3