La Lega senza il simbolo anche Caserta. Pudore o timidezza? - Il Sovranista.info

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

mercoledì 11 agosto 2021

La Lega senza il simbolo anche Caserta. Pudore o timidezza?




Il leader della Lega è tornato a Caserta per tirare la volata al suo candidato sindaco e per rimarcare con forza la sua posizione contro lo jus soli…Peccato che l’orgoglioso senso d’appartenenza, che permea da sempre la sua mission, umiliando le nostre tiepide dimostrazioni campanilistiche e richiamandoci alla necessità della battaglia identitaria, si sia consumato interamente nella passione e nella foga con cui si ripete e che alla fine della corsa, riuscirà a confondergli le idee…al punto che, pare non si sia accorto di aver perso un pezzo importante per la strada…il simbolo!…Caro Salvini hai perso il simbolo della Lega…ha sondato il Volturno?, tu così grande e grosso e abbronzato, con quella bella camicia bianca che sembra inamidata, vieni qui a spolmonarti contro il diritto di cittadinanza per chi nasce nel nostro Paese, arringhi il nostro glorioso esercito sulla necessità di difendere i confini della Patria e non ti accorgi neppure che, tra i nove simboli che sostengono il candidato sindaco della Lega, il guerriero Alberto di Giussano, brilla per “opportuna” assenza?, o fai lo gnorri?, perché se fai lo gnorri caschi male… e ti consigliamo di andare a farlo a Legnano…Le previsioni metereologiche, ma soprattutto un minimo di strategica armonia preelettorale, avrebbero dovuto suggeriti che, nella settimana di Ferragosto, le passerelle sono sconsigliate e… se un politico proprio “nun ci ‘a fa” e vuole esibirsi per forza, sarebbe cosa degna e rimarchevole, che organizzasse una visita a sorpresa, ai detenuti in carcere, per verificare se le condizioni in cui vivono, con queste temperature, siano civili ed accettabili o si recasse in visita negli istituti per gli anziani, sovente parcheggiati, per necessità o per villeggiatura dei parenti…o anche una visita agli Ospedali pediatrici e perché no, una visita, accompagnato da un camion di crocchette, a qualche rifugìo per i cani, che qualche brava persona, timorata di Dio, ha abbandonato sull’autostrada per il mare… No!…Tu invece, vieni a Caserta, vai alla Brigata Garibaldi a parlare di “cittadinanza si e cittadinanza no”, poi esci e vai a tirare la volata al miglior sindaco che c’è, il quale è così bravo e riconoscente, che ti prende a braccetto e lascia il simbolo del tuo e del suo partito, nel ripostiglio del pianoterra e tu?, zitto… come ci racconta la collega Francesca Nardi da Appiapolis, quotidiano on line di Caserta e Provincia in un interessante articolo che potete leggere cliccando qui

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3