Reggio Calabria , Promoter candidato col centrodestra dimentica il nome di Ciccio Franco - Il Sovranista.info

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

mercoledì 4 agosto 2021

Reggio Calabria , Promoter candidato col centrodestra dimentica il nome di Ciccio Franco



di Igor Colombo 

 Succede che anche quando si deve pubblicizzare un evento artistico in piena estate , si possa compiere uno scivolone. Se a compierlo però è un uomo che di spettacoli ed eventi musicali se ne intende , la cosa assume un attimino un tono diverso e si presta alla protesta dei cittadini e quindi alla polemica. Tutto questo è successo al noto promoter calabrese , Ruggero Pegna, candidato sindaco per la coalizione di centrodestra nelle elezioni del 2019 sconfitto da un altro  candidato  di centrodestra  appoggiato da sole due liste civiche e che era stato a sua volta già sindaco della città il cui Consiglio comunale era stato sciolto per infiltrazione mafiosa due anni prima. È successo che il promoter nell'annunciare e propagandare un evento che vede protagonista Giovanni Allevi  che si dovrebbe svolgere a Reggio Calabria il 12 agosto ,scrive su una pagina social il luogo omettendo l'esatto nome che non è come riportato erroneamente dal promoter Arena dello Stretto, bensì Arena Ciccio Franco , in memoria del capo della rivolta di Reggio Calabria nei moti nel 1970 legati al capoluogo, l'on. missino Ciccio Franco , quello del Boia Chi Molla. A seguire a tale negligenza , una pioggia di commenti civili ma decisi da parte dei cittadini a ricordare l esatta denominazione della location. A commentare anche ex assessori della vecchia giunta di Centrodestra guidata da Scopelliti e qualche attuale consigliere comunale sempre di centrodestra. Bisogna capire se l'errore del promoter sia dovuto a semplice distrazione oppure sia stato compiuto consapevolmente per avversità ideologica. Qualcuno a questo punto potrebbe dire " come può essere che un candidato sindaco di centrodestra sfoggi avversità ideologica?" Il tutto si può facilmente spiegare conoscendo il passato politico del signor Pegna, vecchio democristiano e sempre dichiaratosi anti-fascista. La sua candidatura a sindaco di Lamezia due anni fa fu infatti accompagnata da diverse polemiche per alcune sue frasi contro Salvini ed a favore del fenomeno immigrazione , con prese di posizione dell' eurodeputato allora in quota Lega , Vincenzo Sofo, che chiedeva il ritiro della lista della Lega che era a sostegno del promoter. Cosa che accadde dopo il personale intervento dello stesso leader leghista Salvini che si chiedeva come poteva essere successo che il suo partito appoggiasse un personaggio notoriamente contro alle idee del partito. A sostenere all'epoca Ruggero Pegna ci fu però Fratelli d'Italia , la cui deputata e coordinatrice del partito ,Wanda Ferro è amica del promoter lametino dai tempi in cui la stessa era assessore al turismo della provincia di Catanzaro. Una piccola svista o errore voluto che ha però infastidito buona parte del popolo reggino che è fortemente legato alle sua storia politica ed agli uomini che l hanno degnamente rappresentata.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3